Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quarta edizione dell’Ultra Trail Parco della Maremma fra sport e valorizzazione del territorio

ALBERESE – Sport, ma soprattutto una vetrina per la Maremma. Torna con la quarta edizione l’Ultra Trail Parco della Maremma che coinvolgerà, tra iniziative associate e la competizione agonistica, le giornate di sabato 28 settembre e domenica 29.

“Questo evento è un’opportunità di promozione per tutto il nostro territorio – ha dichiarato Paolo Vagaggini presidente di TTM – in quel weekend arriveranno atleti e accompagnatori non solo provenienti da tutta Italia ma anche di altre nazioni come Cile, Francia, Canada Ungheria e San Marino. Il nostro obiettivo è quello di utilizzare Utpm come vettore di contaminazione ed è per questo che ogni anno cerchiamo di coinvolgere sempre più soggetti e istituzioni locali per poter crescere e rafforzare anche a livello nazionale la visibilità e l’appeal della nostra bellissima terra. Per questo ci piace definire l’Ultra Trail un evento di ‘contaminazione’, cioè che parte dallo sport, ma che garantisce benefici a tanti altri settori”.

Il programma della competizione, che si svolgerà domenica 29 settembre, prevede lo svolgimento delle gare la domenica con tre percorsi diversi; l’Ultra Trail di 60km, la TPM di 23 km e la PMRR di 9km. Tutti i tracciati si dirameranno all’interno del Parco della Maremma dando così la possibilità agli atleti di poter competere all’interno di un’area protetta, a contatto con la natura e con panorami mozzafiato. “E’ un onore per noi ospitare una manifestazione così coinvolgente come l’UltraTrail – dichiara il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – L’evento rappresenta una splendida occasione per far conoscere le bellezze della nostra terra ai turisti, agli atleti italiani ed internazionali che parteciperanno a questa faticosa quanto suggestiva gara sui percorsi del Parco della Maremma. Un’opportunità unica che riesce a coniugare due aspetti che la nostra Amministrazione ha sempre, fortemente voluto trasmettere ai cittadini: il valore della promozione culturale e sportiva e l’educazione al rispetto delle preziose risorse che il territorio maremmano ogni giorno ci offre.” Dello stesso avviso sono anche il vicesindaco e assessore al turismo Luca Agresti e l’assessore allo sport Fabrizio Rossi “L’UltraTrail è l’evento che si sposa precisamente con i valori che come Comune vogliamo implementare e sostenere – asseriscono Agresti e Rossi – La manifestazione congiunge di fatto natura, turismo ed attività sportiva: il “trail running” è una specialità coraggiosa nonché un’esperienza unica che permetterà agli atleti di vivere la loro passione per la corsa a contatto con la natura più selvaggia. Ma non solo, ci sarà anche spazio per curiosi e turisti che in occasione di queste due giornate potranno godere delle meraviglie del paesaggio, assaggiando le specialità tipiche della nostra terra”.

Concorde sull’importanza dell’evento anche come traino per la promozione del territorio è anche Lucia Venturi. “La sfida di organizzare Utpm all’interno del Parco della Maremma si è rivelata vincente – ha dichiarato la Presidente del Parco – perché in pochi anni si è già affermata non solo come appuntamento sportivo ma come possibilità di allungare la stagione turistica dando quindi un’ulteriore opportunità di sviluppo per gli operatori del territorio. Uno degli obiettivi strategici inseriti nel CETS (carta europea del turismo sostenibile) che contiamo a breve di ottenere”. “Faccio i complimenti agli organizzatori di Utpm ricordando che l’edizione zero della manifestazione fu presentata proprio da noi in Camera di Commercio – dichiara Riccardo Breda Presidente della C.C.I.A.A. della Maremma e del Tirreno – Questo evento risponde allo spirito che cerchiamo creando anche tramite lo sport delle sinergie con gli altri settori. Il mio augurio è che questa manifestazione abbia sempre più successo in futuro e noi come ente camerale siamo pronti a sostenerla ancora”. “La manifestazione – spiega il direttore della Tenuta di Alberese Marco Locatelli – si sposa con la nostra mission che è quella di salvaguardare la biodiversità, gli antichi mestieri ed il paesaggio promuovendo le aree in cui si trovano ed allo stesso tempo di essere poli occupazionali significativi che garantiscono il mantenimento di intere comunità rurali”.

Lo scopo degli organizzatori non si limita infatti al solo lato sportivo, tant’è che sono stati organizzati eventi nella giornata di sabato 28 anche per chi non prenderà parte alle gare agonistiche. Sono stati preparati due percorsi diversi di Nordic e Fit Walking mentre, per i più piccoli, ci sarà anche la possibilità di prendere parte a un mini trail. Per l’intrattenimento degli atleti e degli accompagnatori è stata inoltre prevista una degustazione di vini e prodotti locali presso la Villa Granducale e uno spettacolo teatrale della compagnia “Viva Noi” presso l’ex cinema. Va inoltre ricordato che durante il periodo di avvicinamento all’evento e con l’obiettivo di coinvolgere più realtà possibili del territorio, gli organizzatori hanno coinvolto, anche grazie al supporto dei medici dell’Asl Toscana Sud Est, gli studenti del Liceo Sportivo “P. Aldi” e dell’Istituto Alberghiero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.