Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Memorial Furio Benelli: «Sarà un grande evento di Judo al Teatro delle Rocce»

GAVORRANO – Sarà un gran gala del judo con atleti di caratura nazionale, la prima edizione del Memorial Furio Benelli, in programma nel suggestivo Teatro delle Rocce a giugno del 2020. (Nella foto da sinistra: Daniele Tonini, assessore allo sport Comune di Gavorrano; Francesco Usai, presidente del comitato regionale Fijlkam;  Daniela Contessa, presidente Nippon Budo Gavorrano; Alessandro Geri, presidente settore judo del comitato regionale Fijlkam; Andrea Biondi, sindaco di Gavorrano).

L’evento è stato presentato ufficialmente nella giornata di ieri nella sala consigliare del Comune alla presenza di Andrea Biondi, sindaco di Gavorrano; Daniele Tonini, assessore allo sport; Daniela Contessa, presidente dell’associazione sportiva Nippon Budo e moglie di Furio Benelli; Francesco Usai, presidente generale del comitato regionale Fijlkam; Alessandro Geri, presidente settore judo del comitato regionale Fijlkam e le rappresentanze delle associazioni sportive locali.

Ideata dalla Nippon Budo e co-organizzata dal Comune di Gavorrano, l’evento vuole ricordare la figura di Furio Benelli, fondatore della Nippon Budo, scomparso prematuramente lo scorso anno.

«L’idea dell’evento – ha spiegato Daniela Contessa – è partita dai figli di Furio, Luigi e Davide. Penso che sia il modo migliore per ricordare la sua figura soprattutto perché il judo per lui è stato di fondamentale importanza, a questo sport ha dedicato una vita intera e tutto se stesso. Il fatto che l’evento si svolgerà nel suo paese natale lo rende ancora più particolare e lui ne sarebbe molto felice. Furio era molto legato alla sua comunità e ha fatto tante cose, non si è mai risparmiato. Un nostro ringraziamento speciale va all’amministrazione comunale e il sindaco Andrea Biondi per aver supportato questa idea».

Per l’anno olimpico 2020 il sindaco Andrea Biondi, amico fraterno di Benelli e maestro di judo a sua volta, ha già dato il nulla osta per l’evento sportivo e l’organizzazione è già a pieno regime.

«Stiamo valutando come si svolgerà l’iniziativa, probabilmente si tratterà di una gara a squadre con un numero limitato e puntiamo a un livello agonistico alto con atleti nazionali. Sarà comunque un evento in chiave spettacolo perché sarà coinvolto anche la scuola di danza della Nippon Budo che presenterà una coreografia dedicato a Furio,
Insomma, una giornata per ricordare Furio Benelli e portare avanti il suo messaggio di sport che vuole coinvolgere proprio tutta la comunità, dalle scuole al mondo dell’associazionismo Furio era una persona importante, non solo come istruttore e fondatore della Nippon Budo ma anche come amministratore e referente della consulta dello sport per tanti anni, una figura che ha lasciato una testimonianza e un messaggio che vogliamo raccogliere con questa iniziativa».

«Inoltre – ha aggiunto il sindaco – sarà l’occasione per una raccolta fondi. l ricavato dei biglietti d’ingresso sarà devoluto alla nuova edizione di Operazione Cuore e vorremmo coinvolgere anche i privati come sponsor per poter arricchire l’iniziativa con dei premi di valore o l’ospitalità per le squadre partecipanti».

Presenti alla presentazione ieri anche le rappresentanze regionali della federazione. «Furio – ha sottolineato il presidente Francesco Usai – fa parte della nostra memoria storica e amicale. Personalmente faccio judo da 52 anni e lo conoscevo da oltre 40, una vita. La stima del comitato nei confronti di Furio è sempre stata altissima, con la sua associazione Nippon Budo ha sempre partecipato a tutte le attività proposte dalla Regione Toscana, in più era uno dei nostri arbitri nazionali. La sua “partenza” ci ha sgomentato e lasciato un vuoto enorme. Per questo, quando il sindaco ci ha proposto questo evento, e tra l’altro Andrea Biondi è uno dei “nostri”, abbiamo aderito con molto piacere».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.