Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torna Girogustando: menù a quattro mani nei ristoranti della Maremma

GROSSETO – Torna, dopo la pausa estiva, la rassegna Girogustando in Maremma, tour enogastronomico nei ristoranti della provincia di Grosseto. L’iniziativa mette in contatto i ristoratori locali con chef di altre parti d’Italia, per menù a quattro mani che costituiscono un incontro tra culture culinarie differenti.

Il format prevede un ristorante ospite, quello locale, e uno chef da fuori provincia. Il fine è quello di valorizzare prodotti locali di qualità. L’iniziativa è realizzata da CAT Confesercenti Toscana, con Confesercenti Grosseto, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno attraverso Vetrina Toscana (il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio).

«La finalità è duplice – afferma il presidente Confesercenti Giovanni Caso – veicolare l’enogastronomia che si inserisce nel prodotto turistico della destinazione Maremma, ma anche la ristorazione di qualità e le produzioni agroalimentari e vitivinicole del territorio».

«Si tratta di un appuntamento importante – gli fa eco Gloria Faragli, Confesercenti – anche perché l’enogastronomia, negli anni, è diventata una di quei fattori che portano alla scelta di una destinazione turistica».

«Questo autunno ci aspetta un’altra bellissima edizione di Girogustando, che, dopo un’esperienza quasi ventennale in altre zone della Toscana, ormai da quattro anni è un appuntamento irrinunciabile anche per la Maremma – afferma il presidente della Camera di commercio Riccardo Breda -.Una nuova occasione per dimostrare quanto sia utile e positivo il coinvolgimento dei produttori in una sinergia tra enti pubblici e imprese per valorizzare al meglio le nostre produzioni tipiche e di qualità»

Il 18 settembre l’appuntamento è a Monte Argentario, con “Torre d’argento a Cala Piccola” che ospita “Il mestolo” di Siena (prenotazioni al numero 0564.825111) mentre giovedì 19 settembre a Pitigliano “Il Tufo allegro” ospita “Particolare” di Siena (0564.616192). Ad Ottobre poi giovedì 3 “La vecchia Hosteria” di Gavorrano cucinerà un menù a quattro mani con “Da Ghigo la casa rossa” di Piombino (LI) (0566.844980 o 3398816040) giovedì 10 ottobre “Il Melograno di Banditella” ad Alberese (GR) ospiterà “Fuori porta” di Siena (338.4065702). Mercoledì 16 ottobre appuntamento ancora a Gavorrano al ristorante “Il Fanta” che ospita “Go.Do. Gourmet domestico burger bar & bistrot” di Lucca (0566.844995) e infine il 24 ottobre l’ultima serata al ristorante “La Vecchia Oliviera” di Campagnatico che ospita Giannino in san Lorenzo di Firenze (0564.996462)

Nelle serate sarà possibile assaggiare due cucine differenti con un’alternanza di piatti (in genere due antipasti, due primi, due secondi e due dolci), che ci accompagnerà in un vero e proprio viaggio nel gusto.

L’intento è quello di valorizzare, assieme ai prodotti, tutto un territorio e le eccellenze che esprime, dai vini (ogni serata vede protagoniste due cantine del Consorzio tutela vini di Maremma e la presenza dei sommelier Ais), ai produttori a filiera corta: l’olio di Seggiano, la carne maremmana, lo zafferano, i legumi, la castagna Igp del Monte Amiata, il riso Maremma, l’Azienda agricola pesca lagunare come anche alcuni presidi slow food. Si tratta di un vero e proprio tour nella gastronomia nell’ottica di valorizzare la cucina toscana, i prodotti locali e valorizzare la dieta mediterranea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.