Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli studenti vanno a scuola dallo scout-man del volley

Più informazioni su

GROSSETO – Una figura sportiva che ha attirato l’attenzione degli studenti del Fossombroni. Le classi terze a indirizzo sportivo, infatti, hanno incontrato Leonardo Ceccarini, affermato scout-man del volley con esperienze a carattere internazionale.

Durante l’incontro Ceccarini ha spiegato agli studenti in cosa consiste il lavoro dello scout-man, una figura professionale molto ricercata nell’ambito della pallavolo. Si tratta di un responsabile della rilevazione statistica, figura importante nelle squadre di alto livello, ovvero nei campionati nazionali, ma altrettanto utile anche nelle categorie provinciali, regionali e giovanili. Leonardo Ceccarini ha spiegato ai ragazzi del Fossombroni che la rilevazione statistica può essere effettuata prima, durante e dopo una partita. Inoltre si può effettuare la rilevazione di uno o più fondamentali di gioco, di un giocatore, di una squadra intera, oppure di entrambe le squadre.

La scoutizzazione nella pallavolo non è quindi l’analisi finalizzata alla ricerca di un talento (attività di talent scout), ma soltanto una analisi dei fondamentali, in maniera da avere, a fine stagione, una serie di dati relativi al rendimento dei singoli giocatori e delle squadre. Si utilizzano dei parametri oggettivi di valutazione per ciascun fondamentale e si elaborano dati da prendere poi in analisi una volta terminata la rilevazione. Questi dati serviranno allo staff tecnico (allenatore e vice) per analizzare l’andamento della propria squadra e, nel caso di una squadra avversaria, capire le scelte tattiche da prendere. Notevole l’interesse degli studenti anche per il curriculum di tutto rispetto da parte di Ceccarini che vanta esperienze in A2 con l’Apuana Livorno e attualmente con la Volley Calci, oltre che con la nazionale maschile della Tunisia campione d’Africa in carica.

L’iniziativa è stata portata avanti dal Fossombroni in accordo con la Fipav del Basso Tirreno che raccoglie 65 società di Pisa, Livorno e Grosseto con 8.700 tesserati, dei quali 4.100 hanno meno di 13 anni. «L’interesse mostrato verso questa disciplina sta crescendo di anno in anno anche su Grosseto, nonostante le difficoltà riscontrate nel reperire spazi idonei nelle palestre e negli impianti sportivi locali – ha detto Roberto Ceccarini, presidente Fipav del BassoTirreno -. Confidiamo sull’ottimo lavoro sviluppato dai sodalizi di Grosseto che stanno dimostrando di mettere in evidenza numerosi talenti che ci hanno consentito, lo scorso maggio, di ottenere ben 3 affermazioni su 4 nel Trofeo dei territori della

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.