Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il mistero dei “Biglietti gialli”: ecco la MAPPA che racconta dove sono stati lasciati

Più informazioni su

GROSSETO – Sono state numerose le vostre segnalazioni riguardo al mistero dei bigliettini gialli. Foglietti di carta con su scritto frasi deliranti che vedono protagonista un “cattivo magistrato” che avrebbe fregato un fantomatico “voi” impossibile da identificare. “Voi” è la popolazione? Una parte di questa? Tutti coloro che sono stati colpiti da sentenze “ingiuste”? Di questo non abbiamo informazioni. Sappiamo solo che, un paio di anni fa, veniva fermato un uomo mentre metteva questi bigliettini nelle cassette della posta in provincia di Macerata, successivamente denunciato per diffusione di notizie false. E, nonostante sia stato fermato, i bigliettini gialli sono continuati a circolare, nelle Marche ma anche in Toscana.

A Grosseto il mistero dei bigliettini torna in auge in questi giorni, quando in molti se li sono ritrovati nella propria cassetta della posta. Lo scorso anno, il fenomeno aveva colpito la zona del Cottolengo. In questi giorni, invece, i bigliettini gialli sono stati trovati in centro città e nella zona delle regioni.

Abbiamo creato una mappa, in aggiornamento, dove sono indicate le vie grossetane coinvolte. Come già ribadito, il fenomeno non desta alcun tipo di allarmismo, ma è un fatto indubbiamente curioso. Per questo sarebbe interessante individuare colui o colei, o coloro, che mette i biglietti gialli nelle cassette delle poste dei palazzi della città. Questi bigliettini hanno un reale significato? O si tratta solo di una semplice catena di sant’Antonio senza un senso specifico?

Per tutte le segnalazioni mandate una mail a redazione@ilgiunco.net.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.