Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frasi inquietanti su bigliettini gialli: torna il mistero del “magistrato”

Più informazioni su

GROSSETO – Bigliettini gialli con su scritte frasi inquietanti e assurde: in molti in questi giorni si sono lamentati di averli trovati nella propria cassetta della posta. Il primo biglietto recita: «Attenzione! Importante il magistrato vi paga milioni per finire in galera il più tardi possibile. Per false denunce pagherete con quello che avevate prima del suo arrivo». Mentre sul secondo si legge: «Il magistrato confessa: che era consapevole di fregarvi “per salvarsi lui” ha pagato e rovinato voi. Non basterà la vita per pagare i danni causati dalla carogna. Il balordo ringrazia per la beffa!».

biglietti minatori

 

Ma questa non è la prima volta per Grosseto: già nel maggio dell’anno scorso, gli stessi bigliettini venivano trovati dai condomini di un palazzo della zona del Cottolengo, sempre recapitati nelle cassette della posta. Tuttavia il fenomeno non è una novità neanche in Toscana e in altre regioni del centro Italia. È una decina di anni che girano messaggi simili, rinvenuti nelle buche delle lettere, diffusi in città, affissi sui muri o ai pali della luce.

A gennaio 2017, a Montecosaro (Macerata), i Carabinieri fermavano un uomo mentre lasciava questi volantini tra le case del paese. L’uomo, ternano, veniva così denunciato per diffusione di notizie false. Ma a distanza di anni, i bigliettini continuano a essere diffusi nelle città delle regioni centrali del Paese, tra cui Grosseto.

È importante sottolineare che non si tratta di un fenomeno che ha creato o crea allarmismo, ma, non si può negare, è un fatto che desta curiosità. Per questo, se avete segnalazioni da farci, scrivete a redazione@ilgiunco.net.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marcello

    Vi è un’ associazione chiamata “Alcolisti Anonimi”, potresti rivolgerti a loro per cercare di risolvere i problemi che hai con Bacco. E’ presente anche a Grosseto, fai una capatina! Quello che scrivi lo capisci solo tu…….