Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borelli: «Cosa si aspetta a nominare il presidente del Falusi?»

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – «Quando finirà il toto presidenza del Falusi?» a chiederlo è il consigliere comunale di opposizione a Massa Marittima Fiorenzo Borelli. «Per quanto valga il rispetto delle regole nel Comune di Massa Marittima, esiste una norma che dice che il consiglio dell’istituto Falusi debba essere rinnovato entro 45 giorni dall’insediamento della nuova amministrazione».

«Ad oggi siamo ormai a 90 giorni dall’insediamento della nuova maggioranza e nessuno ne parla. Il presidente uscente mantiene la gestione ordinaria senza poter prendere delibere necessarie ad una corretta gestione. Cosa osta questo necessario passaggio? Il ruolo di presidente dell’Istituto Falusi è un ruolo scomodo, pieno di problemi di ogni genere e nessuna remunerazione interessante e quindi assolutamente poco appetibile per il politico classico».

«L’istituto ospita un bel po’ di degenti e coinvolge altrettante famiglie ad essi collegate e gestisce un numero importante di dipendenti nei vari ruoli. Questa latitanza interrompe un percorso iniziato dal presidente uscente e getta nel limbo l’intero istituto – prosegue Borelli -. Ci sentiamo in dovere non solo di sottolineare questa inadempienza da parte dell’Amministrazione ma di suggerire la soluzione più semplice e di minor impatto che sarebbe quella di riproporre il Presidente uscente; la soluzione vorrebbe dire continuità e completamento con maggior respiro di un iter iniziato».

«Perché non si trova una via di uscita? Mancata fiducia nella gestione uscente? Lo si dica. Mancato reperimento di una figura di spessore alternativa che ne assuma il compito. Dissenso con i cugini (loro) nella scelta? I degenti e dipendenti non possono tollerare all’infinito che gli amministratori continuino questo giochino».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.