Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Medicina integrata: a Rimini l’esperienza dell’Asl grossetana

Più informazioni su

GROSSETO – Alcune delle migliori esperienze professionali dell’Ausl Toscana sud est partecipano, anche quest’anno, al meeting di Rimini “Nacque il tuo nome da ciò che fissavi”, giunto alla sua quarantesima edizione: un evento di portata internazionale che mette a confronto culture diverse per uno scambio di esperienze e un dialogo su vari temi quotidiani: dalla salute al lavoro, dalla mobilità all’innovazione.

Un meeting che durerà fino a domenica 24 agosto con numerosi testimoni e professionisti del mondo socio-sanitario, economico, scientifico e culturale.

Ed è proprio presso il padiglione “Meeting Salute”, nello spazio espositivo della Regione Toscana, che venerdì 23 agosto si parlerà di medicina integrata con dimostrazioni pratiche delle medicine complementari, che vedranno la partecipazione di Tiziana Landi, Fiorella De Carli, Caterina Solinas del centro di coordinamento aziendale della medicina complementare dell’Ausl Toscana sud est, così come per l’agopuntura interverrà, fra gli altri, Franco Cracolici della struttura di riferimento regionale per le attività di medicina integrata nel percorso ospedaliero della Sud Est. In questo caso nell’arco dell’intera giornata e con il contributo delle migliori professionalità del sistema sanitario toscano, sono previste dimostrazioni pratiche di massaggio cinese tuina, coppettazione, auricoloterapia, fior di prugna, shiatsu e terapia cranio sacrale, fitoterapia, preparazione e degustazione di tisane salutari e di pasticceria galenica, distillazione di oli essenziali e presentazione di campioni di erbe officinali, Taiji-Qi Gong e metodo Feldenkrais (di gruppo).

Sabato 24 agosto sarà il turno degli oculisti della Sud Est Andrea Romani, Alessandro Burroni e Sandro Nardoni, che parleranno di prevenzione in età pediatrica, difetti di vista, glaucoma, maculopatia e retinopatia diabetica.

Giovedì 22 agosto, invece, i formatori esperti nel sostegno, protezione e promozione dell’allattamento materno del Dipartimento materno infantile degli ospedali di Nottola e Campostaggia (Amici dei Bambini secondo accreditamento Oms/Unicef) della Ausl Toscana sud est partecipano a una conferenza sull’importanza dell’allattamento al seno, sul Codice internazionale dei sostituti del latte materno, sulle Cure amiche delle madri, sui 10 passi da mettere in pratica per favorire la riuscita dll’allattamento materno, sull’importanza della donazione del latte materno.

I sanitari esperti Monica Tiezzi e Valentina Canocchi, pediatre, Chiara Veracini, coordinatore infermieristico, Lara Voltolini e Monica Conforti, infermiere, dimostreranno sia le posizioni per allattare che il corretto attacco al seno e la spremitura manuale del seno. Successivamente, nello spazio ambulatoriale della Regione Toscana, offriranno consulenze specialistiche in allattamento alle madri e consigli personalizzati su problematiche o dubbi specifici.

Gli operatori sanitari del Dipartimento materno infantile diretto da Flavio Civitelli, la direzione sanitaria dell’Ausl Toscana sud est e le direzioni dei presidi ospedalieri di Montepulciano e Poggibonsi, che si occupano da tempo del Percorso allattamento in collaborazione con i programmi di salute della Regione Toscana, hanno accolto con favore tale opportunità, orgogliosi di poter mettere a disposizione dei partecipanti la propria esperienza decennale. Un’opportunità, dunque, per fare promozione della salute attraverso la pratica dell’allattamento materno, ossia una pratica di salute pubblica tra le più importanti e a costo zero, che dovrebbe essere la norma per tutti i bambini e le mamme.

Lunedì 19 agosto, nell’area dimostrativa della Regione Toscana, è stato simulato un intervento con robot ortopedico dal dottor Luigi Ciampalini, direttore dell’unità operativa complessa Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale di Montevarchi e dell’Area omogenea di ortopedia dell’Ausl Toscana sud est, che insieme a un ingegnere della ditta fornitrice del macchinario ha mostrato le potenzialità e l’efficacia dell’innovazione tecnologica in medicina rispondendo anche alle numerose domande di spettatori interessati.

Al Meeting di Rimini per l’amicizia fra i popoli, la Regione Toscana (Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale) ha aderito con un proprio spazio espositivo in cui sono riproposte le principali campagne di comunicazione dell’assessorato e reso disponibile materiale informativo sulle attività del sistema socio sanitario regionale, consentendo alle aziende sanitarie toscane attività dimostrative.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.