Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Pallavolo Grosseto cambia volto: colpi a ripetizione per coach Spina

Più informazioni su

GROSSETO – Cambia volto la Pallavolo Grosseto con colpi a ripetizione.

I primi sono stati quelli di Matilde Chiella e Sara Fumi. Entrambi arrivano dai Vigli del Fuoco Grosseto con cui è nata una proficua collaborazione.
Matilde inizia a giocare a volley a 13 anni dopo un trascorso agonistico da ginnasta. Ha partecipato ai campionati giovanili under 14/16 e 18 debuttando nel 2017 a fine campionato in serie C e giocando da titolare il campionato di serie D stagione 2017/2018. Anche Sara ha partecipato ai campionati giovanili under 14/16 e 18, poi aggregata in Serie C e, con l’under 18 approdata alla semifinali territoriali.
Poi la centrale Linda Azara: nata a Portoferraio il 7 marzo 2001, a 6 anni ha iniziato a praticare la pallavolo giocando nel giovanile delle società elbane fino ad approdare poi in Serie C. Poi è
arrivata anche la schiacciatrice Gianna Paradisi, 186 centimetri di altezza, nata a Grosseto nel 1986, secondo la società “è considerata una delle più forti giocatrici sulla piazza grossetana”.

Alla corte di Stefano Spinta giunte poi Aurora Biondi, alzatore proveniente dal Grosseto Volley e Veronica Sgaragli, oppostocentrale. La Biondi arriva in prestito e affiancherà l’altra Biondi in regia, sua sorella Martina- Aurora inizia giovanissima la sua carriera facendo tutto il percorso formativo nella società del Grosseto Volley fino alla stagione 2016/17 quando debutta in Serie B2 a Riotorto. Veronica invece dopo un passato sempre nelle fila del Grosseto Volley, aveva appeso le scarpette al chiodo ma, dopo diversi tentativi ha deciso di riprovare da giugno partecipando a degli allenamenti con mister Spina.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.