Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lo yacht a vela più grande del mondo per la terza volta all’Argentario. TUTTE LE FOTO fotogallery

Più informazioni su

PORTO SANTO STEFANO – Il mare dell’Argentario solcato in 150 anni dai panfili più belli del mondo rivede per la terza volta in due anni Sailing Yacht “A”, lo yacht a vela più grande del mondo e il nostro informatore, il comandante Daniele Busetto, gli si è subito avvicinato con il suo tender per i doverosi omaggi marinareschi previsti dall’etica navale.

Sailing Yacht A

Sailing Yacht “A”, la grande star del diporto a vela varata nel 2015, è lungo 142, 8 meri con una stazza di 12.600 tonnellate, ha un albero maestro alto 90 metri e invelato emerge dal mare come un palazzo di otto piani. Lo ha progettato il grande architetto e designer Philippe Starck e la nave appartiene al magnate russo Andrey Melnichenko, uno dei super ricchi del mondo. Al suo interno una grande piscina e un osservatorio subacqueo sulla chiglia, con un vetro di 30 cm. di spessore, mentre vetri a prova di bomba e 40 telecamere a circuito chiuso ne garantiscono la sicurezza. Uno dei ponti è attrezzato per l’atterraggio degli elicotteri

“A”, la vocale iniziale del nome del proprietario, è stato costruito nei cantieri di Nobiskrug a Kiel in Germania, è equipaggiato con due motori diesel da 3600 kW e due motori elettrici da 4300 kW e ogni funzione della barca può essere controllata da un unico schermo touch. La sua propulsione è costituita da un propulsore ibrido a velocità variabile con due eliche a passo d’albero controllabile e da un impianto di navigazione a tre alberi rotanti indipendenti a fibra di carbonio prodotti da Magma Structures a Trafalgar Wharf a Portsmouth. Doyle Sailmakers USA ha prodotto le tre vele completamente automatiche in fibra di carbonio / taffettà.

Nel novembre 2004 Melnichenko ha fatto costruire un altro yacht di lusso con il nome “A” di 119 metri, disegnato da Philippe Starck e Martin Francis e costruito da Blohm + Voss nel cantiere HDW a Kiel in Germania, varato nel 2008 con una lunghezza di 119 metri e un dislocamento di quasi 6,000 tonnellate. E’ tra i più grandi yacht al mondo ed evoca un misto tra un sottomarino e un’imbarcazione stealth.

Dopo una notte in rada davanti a Porto del Valle tutto illuminato, Sailing Yacht “A” è ripartito questa mattina presto 22 luglio. Anche se non ne ha bisogno con la tecnologia quasi spaziale che ha a bordo vale sempre l’antico augurio per i marinai che navigando a vela e per i velisti di oggi, il bisogno di venti favorevoli e mari calmi per i loro viaggi e spostamenti e torna presto “A” con “tuo fratello minore” nel mare storico di Toscana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.