Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I cacciatori si uniscono e aprono la loro “casa”: accordo con il Comne per i tesserini venatori fotogallery

BAGNO DI GAVORRANO – I cacciatori uniscono le forze e danno vita ad un progetto importante. A Gavorrano la Confederazione Cacciatori Toscani (Cct), che sul territorio è formata per la maggior parte da iscritti alla Federcaccia e alla Arct, ha aperto la sua prima sede in provincia di Grosseto e tra le poche in tutta la regione.

Ad inaugurare questa nuova “casa” dei cacciatori sono stati il coordinatore della Cct di Gavorrano e presidente della Arct, Piero Bettacini, Alessandro Salvestroni, presidente comunale Federcaccia e Daniele Tonini, assessore del Comune di Gavorrano. Nel progetto infatti è stato importante anche il ruolo dell’amministrazione comunale che ha stipulato una convenzione proprio con la Cct.

Con questo accordo infatti la Cct si occuperà della gestione per un anno della consegna e del ritiro dei tesserini venatori, un servizio che fino a quest’anno veniva gestito direttamente dal Comune. Grazie alla convenzione il Comune ha concesso alla Cct una sede all’interno della palazzina in via Marconi a Bagno di Gavorrano dove trovano casa anche associazioni come la Croce Rossa.

Per il mese di agosto la sede Cct rimarrà aperta cinque giorni a settimana, da lunedì a venerdì, mattina e pomeriggio. Durante l’orario di apertura si potranno ritirare i tesserini venatori che solitamente per l’80% vengono rilasciati tra il 15 agosto e il 15 settembre. Per i mesi successivi, a stagione venatoria iniziata, la sede rimarrà comunque aperta il martedì e il venerdì.

All’inaugurazione erano presenti anche il vicesindaco di Follonica Andrea Pecorini, Matteo De Chiara, del coordinamento regionale Cct, Davide Senserini, presidente provinciale Federcaccia e coordinatore provinciale Cct.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.