Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aldi: «Berardi fa interrompere i lavori e lascia il cantiere incustodito. Il sindaco ritiri le deleghe»

Più informazioni su

ORBETELLO – «Ieri il senatore-consigliere Roberto Berardi è intervenuto nell’area di cantiere dei lavori di ripascimento della spiaggia della Giannella, imponendo alla ditta di interrompere i lavori, lasciando il cantiere incustodito e senza recinzione» afferma il capogruppo del gruppo consiliare Pd Area riformista Luca Aldi.

«Oggi in un video diffuso su Facebook si afferma che un senatore di Forza Italia ha fatto interrompere i lavori, perché c’era stato un esposto per inquinamento delle acque. La stessa persona riferiva che domenica un gruppo di bambini giocava nell’area di cantiere e nel video si vede chiaramente che il cantiere, con dentro un escavatore, è incustodito e privo di recinzione».

«Pertanto oggi ho presentato un’interrogazione al sindaco, inviata per conoscenza al dirigente dei Lavori pubblici e al comandante della Polizia municipale, per conoscere: 1) se è vero che è stato presentato un esposto; 2) se è vero che il senatore Berardi ha fatto interrompere i lavori; 3) se la richiesta di interruzione dei lavori è stata fatta anche per scritto; 4) per quale motivo il cantiere è rimasto da sabato senza una recinzione, in violazione di tutte le norme di sicurezza; 5) quali azioni ha intrapreso l’Amministrazione per rimediare a questo stato di cose».

«È quanto mai urgente che il sindaco ritiri la delega ai lavori pubblici al senatore-consigliere Berardi per affidarla ad un assessore apposito e possibilmente esterno che abbia le giuste competenze – prosegue Aldi -, almeno per salvare il salvabile dell’intero settore».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.