Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palmieri: «Dalle colonne di Ponte Giorgini spuntano i ferri arrugginiti. Almeno copriamole»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Sono passati circa due anni da quando sono state tolte le cateratte sul ponte Giorgini di Castiglione della Pescaia, e nulla è stato fatto» afferma il consigliere comunale Massimiliano Palmieri.

«Si diceva che le cateratte erano diventate fatiscenti e pericolose per la sicurezza dei cittadini. L’impegno era quello di garantire uno smontaggio corretto che consentisse il recupero della struttura dopo un’adeguata manutenzione. Il materiale doveva essere smontato e portato in un’area ricavata nei piazzali comunali, in attesa di essere inviata ad officine specializzate per il recupero come da manuale dei sogni irrealizzabili».

«Siamo a luglio 2019 a oltre due anni e nulla è stato fatto nell’interesse migliorativo e di abbellimento, almeno delle rovinate colonne presenti sul ponte – prosegue il capogruppo Michele Giannone -. I consiglieri di centro destra lamentano il disagio paesaggistico nel vedere proprio quelle pilastri fatiscenti e l’immobilismo dell’amministrazione comunale che di fatto si è fatta promotrice del nulla che evidenzia il niente di fatto».

Palmieri conclude sostenendo che in autunno ha accennato «all’amministrazione se era possibile abbellire le colonne con delle piante scendenti, come vediamo nei migliori giardini pensili, ma mi fu risposto che potevano esserci dei problemi. Oggi con il cemento che si è staccato dai ferri arrugginiti mi viene in mente che le colonne potrebbero essere rivestite con un telo raffigurativo. Potrebbe essere un’altra soluzione se i lavori si protrassero nel tempo, speriamo venga ristrutturato il prima possibile e che questa amministrazione si faccia promotrice nell’interesse collettivo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.