Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco premia le piccole farfalle: festa in municipio con Exedra

Più informazioni su

FOLLONICA – Sono state premiate dal sindaco Andrea Benini le giovani atlete dell’associazione Exedra di Follonica che hanno ricevuto riconoscimenti sportivi al campionato nazionale Aics di ginnastica ritmica che si è tenuto a Capannori dal 15 al 17 giugno. Erano circa 850 le atlete provenienti da tutta l’Italia e iscritte al campionato nazionale Aics di ginnastica ritmica che si è tenuto dal 15 al 17 giugno a Capannori; 42 di loro sono le giovanissime dell’associazione follonichese Exedra guidate da Enza Gulotta, Clara Gemignani e Marcella Gulotta.

In una sala consiliare gremita di bambine e ragazzine e di genitori orgogliosi, il sindaco Andrea Benini ha premiato coloro che a Capannori hanno conseguito importanti risultati nelle proprie categorie; prime classificate e campionesse d’Italia: Vittoria Lazzeroni, Leila Ghersic, Alessia Montauti, Agnese Lelli, Valentina Giorni e Noemi Braglia; seconde classificate assolute: Solange Lisowsky, Alessia Caioli, Giulia Poli, Isabella Spadini, Giulia Pizzichi; terze classificate assolute, Vittoria Baldassarri, Alessia Marchionni.

Le atlete follonichesi sono tutte giovanissime, nate tra il 2002 e il 2008, ma tra loro si è contraddistinta la piccola Giulia Poli, nata nel 2010, cucciolo della scuola che ha partecipato nella sua categoria insieme a sole altre 38 bambine della sua stessa età.

“Siamo molto orgogliosi – ha dichiarato il sindaco Andrea Benini – dei continui successi che la ginnastica ritmica follonichese, guidata dall’Exedra Aics, ottiene nella varie manifestazioni sportive che si svolgono in tutta l’Italia. Il valore sportivo che rappresenta una forte realtà come questa, – continua il sindaco – non può che rafforzare l’impegno dell’amministrazione nel cercare di garantire standard qualitativi, anche degli impianti sportivi, quantomeno adeguati all’impegno delle tecniche della società e delle bambine che stanno crescendo con questa grande passione.

“E le passioni – conclude Benini – devono essere coltivate, stimolate e assecondate; ognuno deve fare la sua parte e noi come amministrazione ci adoperiamo per fare la nostra, continuando a credere che lo sport può e deve essere un’ opportunità di crescita e di formazione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.