Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Staffetta di Canapone: Maggiotto fa il bis. Con lei vincono Di Marzo, Biagioni e Terribile

Più informazioni su

La Staffetta di Canapone ha ancora una volta trasformato il centro storico di Grosseto in una festa. L’unicità della gara targata Marathon Bike, Uisp e Avis, ovvero quella di colorare il cuore di una città con staffette formate utilizzando i tempi dei partecipanti, per garantire equilibrio alla corsa, è stata un successo. In 144 si sono presentati al via e si sono confrontati sulle strade cittadine, davanti al numeroso pubblico presente, con partenza e arrivo in piazza Dante.

Alla fine l’ha spuntata la squadra formata da Matteo Di Marzo, Team Marathon Bike, Marco Biagioni, Asd Impero, Elisa, Maggiotto, Team Marathon Bike, e Marco Terribile, Trail Team Maremma (nella foto di Roberto Malarby la premiazione). “Dopo tanti secondi posti nel Corri nella Maremma – racconta Di Marzo – ci voleva una staffetta per vincere. Sono contento e spero di ripetermi anche nel circuito”. “Ero alla mia prima partecipazione – ricorda Marco Biagioni – Matteo mi aveva lasciato pochissimo distacco dal primo, al Cinghialino sono riuscito a superarlo e poi ho tenuto fino alla fine”. “Esordio anche per me – aggiunge Marco Terribile – ho mantenuto bene la posizione che Elisa mi ha lasciato e sono felice della mia prova”.

Elisa Maggiotto è l’unico atleta a vincere per due volte la Staffetta di Canapone: per lei, grossetana, la soddisfazione è doppia:  “E’ andata molto bene, sono partita come terza e ho corso bene. La mia prima volta è stata nel 2016, vincere un’altra volta qui a casa è davvero bello”.

I vincitori hanno preceduto Alessandro Piola, Team Marathon Bike, Mirco Falconi, Team Marathon Bike, Lisa Lambrethc, Team Marathon Bike, Aurelio De Maio, Quarto Stormo; il podio è completato da  Michelangelo Biondi, Team Marathon Bike, Marco Grasselli, Reale Stato dei Presidi, Giacomo Ventura, Team Marathon Bike, Alessandra Perosi, Team Marathon Bike.

Premiate le prime 18 squadre in una lunga cerimonia proprio davanti al municipio alla quale hanno partecipato l’assessore allo sport, Fabrizio Rossi, il presidente della Uisp, Sergio Perugini, il presidente comunale dell’Avis, Erminio Ercolani, e il presidente del Marathon Bike, Maurizio Ciolfi.

“La Staffetta di Canapone è veramente una bellissima festa – spiega l’assessore Rossi – ormai è un appuntamento annuale, una serata di sport vissuta nella parte storica della città. Non possiamo che sostenere manifestazioni come questa ed essere sempre al fianco del Marathon Bike, la Uisp e l’Avis che si impegnano per promuovere lo sport e per conoscere Grosseto”.

“La Uisp vuole diffondere ogni disciplina in ogni parte della provincia – ricorda il presidente Perugini – ma è chiaro che manifestazioni come questa, nel cuore del capoluogo, hanno un’importanza ancora maggiore per il nostro comitato”.

“Per noi la visibilità è tutto – spiega Erminio Ercolani – c’è sempre bisogno di sangue e stiamo affrontando anche in questo periodo un’emergenza. Per questo diciamo grazie a Marathon Bike e Uisp che sono sempre vicini alla nostra causa”.

“Il bilancio non può che essere positivo – conclude Maurizio Ciolfi – avevamo qualche partecipante in meno rispetto all’anno scorso ma considerando le condizioni meteo è andata benissimo così. Anche perché la gara è stata bella, atleti e pubblico si sono divertiti. Per noi è un impegno importante, con 40 volontari sul percorso, collaboratori impagabili che ringrazio”. “Abbiamo tante altre manifestazioni quest’anno – ricorda – il record delle 50 gare organizzate nel 2019 è un obiettivo davvero ambizioso, ma che vogliamo raggiungere”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.