Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Depuratore: scatta il piano contro i cattivi odori. Ecco tutti gli interventi messi in campo dal Fiora

FOLLONICA – Interventi sull’impianto di depurazione per contrastare i miasmi nella città fino a eliminarli del tutto è il piano di Acquedotto del Fiora in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale e sul quale si terrà anche un incontro pubblico con la cittadinanza in programma per il 12 luglio.

Dopo la prima serie di azioni sull’impianto, continuano quindi gli interventi sul depuratore di Campo Cangino per l’abbattimento delle emissioni odorigene per il quale Acquedotto del Fiora sta continuando a lavorare in stretta sinergia con l’amministrazione comunale di Follonica con lo scopo di portare a termine il piano di interventi finalizzati all’azzeramento delle maleodoranze avvertite nel quartiere Cassarello.

Nella giornata di ieri è stato installato e attivato il filtro di deodorizzazione a carbone attivo e allumina a servizio del locale adibito alla disidratazione fanghi con centrifughe, così da captare e trattare i gas che si sviluppano durante tale lavorazione. È poi in fase di avanzata realizzazione il quadro elettrico per il comando automatico dei compressori a servizio dell’accumulo aerato del fango.

Nel quartiere Cassarello proseguono intanto i monitoraggi serali e notturni dell’aria, dai quali non risultano maleodoranze. Nelle giornate di domenica 14 e domenica 21 luglio inoltre verranno effettuati nuovi campionamenti e rilevazioni odorigene con macchinari speciali, così da quantificare l’entità della diffusione dei gas nell’ambiente circostante all’impianto.
Tra gli interventi già portati a termine nelle scorse settimane ci sono stati la copertura della linea fanghi, così da eliminare eventuali emissioni odorigene provenienti dai pozzetti e il bypass della vasca per la raccolta dei fanghi primari, che è stata completamente svuotata e pulita prima di essere dismessa. È stato anche accelerato il processo di ossidazione dei fanghi, così da ridurre la produzione di gas maleodoranti e disposto il trasporto immediato dei fanghi centrifugati allo smaltimento.
Contemporaneamente agli interventi sul depuratore, il gestore sta portando avanti le attività di pulizie notturna delle reti fognarie.

Il piano completo di interventi sul depuratore, sia per la parte già realizzata che per quella programmata, sarà presentato ai cittadini venerdì 12 luglio alle 18, nel corso di un incontro pubblico che si terrà presso la Sala del quartiere Cassarello in via Etruria e a cui parteciperanno il sindaco di Follonica Andrea Benini, l’amministratore delegato di AdF Piero Ferrari e la responsabile Gestione Operativa di AdF Michela Ticciati.

«Avevamo chiesto – dichiara il sindaco Andrea Benini – interventi immediati che mitigassero una situazione che era diventata insopportabile per la nostra città e che stava minando la vivibilità e l’immagine cittadina. Oggi posso dire che quegli interventi sono stati pianificati e realizzati da Acquedotto del Fiora con la conseguente diminuzione delle maleodoranze negli ultimi otto – dieci giorni. Questo ci soddisfa, ma non ci basta; continueremo a monitorare la situazione del depuratore con attenzione affinché, a questi interventi immediati, segua un investimento importante per un intervento strutturale radicale che porti una città come la nostra ad avere un impianto dotato delle migliori tecnologie».

«Acquedotto del Fiora ha immediatamente messo in atto quanto concordato a metà giugno con l’amministrazione comunale, concludendo prima di quanto previsto la prima serie di interventi sul depuratore – commenta l’amministratore delegato Piero Ferrari -. Tra i prossimi step ci sono completare la copertura della zona dove sono alloggiati i cassoni di stoccaggio dei fanghi disidratati e verificare se sia possibile realizzare la copertura della sezione di trattamento aerato dei fanghi primari e secondari, così da poter trattare i gas prodotti. Abbiamo inoltre intenzione di aprire un tavolo di confronto con tutti gli enti interessati per programmare un rinnovamento dell’impianto con tecnologie più avanzate».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.