Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Monterotondo comune virtuoso: in due anni raggiunto il 76% della differenziata

MONTEROTONDO MARITTIMO – Meno di due anni per passare dal 29,4% di differenziata del 2017 al 70% del 2019. Sono questi gli ottimi risultati registrati dal Comune di Monterotondo Marittimo che addirittura, secondo l’ultimo report di Sei Toscana, nel mese di giugno ha raggiunto il 75,95% di differenziata con il risultato migliore tra tutti i Comuni della provincia di Grosseto.

“A fine 2018, dei 273 Comuni toscani solo 87 avevano superato l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata – afferma Giacomo Termine – e Monterotondo Marittimo era tra questi con una percentuale del 70%, che ha sfiorato il 76% il mese scorso. Questo obiettivo importante è stato raggiunto grazie alla revisione del servizio di raccolta dei rifiuti e all’impegno dei cittadini che credono nell’importanza di fare bene la differenziata per contribuire ognuno nel proprio piccolo, alla salvezza del nostro pianeta dall’accumulo di rifiuti. A Monterotondo Marittimo i cittadini hanno compreso l’importanza della differenziata e per convinzione non per imposizione, sono diventati il motore del sistema di differenziazione dei loro rifiuti”.

“In questi anni – prosegue Giacomo Termine – il Comune ha portato avanti azioni di informazione e sensibilizzazione sull’importanza della salvaguardia dell’ambiente e continueremo a farlo. Dal 2018 abbiamo messo a disposizione dei nostri cittadini anche la app Junker, scaricabile direttamente sul cellulare con pochi semplici passaggi. Con questa app basta inquadrare il codice a barre per avere informazioni su come smaltire il rifiuto, in caso di dubbi.”

“Proseguiremo con il massimo impegno in questa direzione – conclude l’assessore all’ambiente Emi Macrini – come abbiamo annunciato con il programma di mandato le postazioni di prossimità saranno controllate per prevenire e contrastare i conferimenti abusivi con l’installazione di fototrappole mobili. Inoltre, continueremo da aprile a settembre ad offrire un servizio a domicilio alle nostre strutture ricettive per evitare disagi ai turisti.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.