Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli studenti maremmani incantano portando in scena Mozart

Più informazioni su

GROSSETO – Per le diverse manifestazioni artistiche proposte, gli alunni dell’Istituto comprensivo Grosseto 3 hanno concluso l’anno scolastico con riconoscimenti ottenuti nell’ambito della 22esima Rassegna provinciale del teatro della scuola Premio Città di Grosseto promossa dal Liceo statale Rosmini.

I ragazzi hanno partecipato al concorso “Disegna la rassegna: il logo che vorrei”. Tutti i disegni selezionati per il logo della rassegna e per la brochure di questo evento cittadino sono stati creati dagli alunni dell’Istituto comprensivo Grosseto 3 della scuola primaria Salvo D’Acquisto.

Alla 22esima Rassegna provinciale del teatro della scuola Premio Città di Grosseto, l’Istituto comprensivo Grosseto 3 ha partecipato anche con il coro, una formazione teatrale –musicale, ottenendo un’ottima recensione dal comitato scientifico e tecnico della Rassegna.

“Nell’attività del coro – raccontando dalla scuola -, teatro e musica si integrano per divenire il luogo della scoperta e delle possibilità, lo spazio in cui la fantasia e la creatività possono esprimersi liberamente. E’ l’insieme di educazione e dell’esperienza musicale e teatrale che permette di mettere in gioco/in scena questo sperimentare concreto, libero, creativo e divertente. Il coro dell’Istituto comprensivo Grosseto 3 ha partecipato con lo spettacolo teatrale “Il Flauto magico”, libero adattamento dell’opera omonima di Mozart. Gli insegnanti coinvolti hanno lavorato formando una vera e propria “squadra”: referente del progetto è Daniela Bilotti, che ha diretto e preparato il coro, l’elaborazione delle musiche originali dell’opera e montaggio sono stati realizzati da Oriana Barba, mentre l’allestimento scenico è stato curato e prodotto da Barbara Battista e Anna Nobile sostenuti dalla professionista e formatrice teatrale Aurora Cammarata.

“Il gruppo del coro dell’Istituto Comprensivo 3 – afferma il comitato scientifico e tecnico della rassegna – affronta con coraggio una nuova opera musicale: il mozartiano Flauto Magico. Toni epici e immagini solenni in ouverture preannunciano già grazia e bellezza, che sono le parole chiave di questa messa in scena, che ci introduce da subito in medias res tra draghi e incantesimi. Un luogo senza tempo per farci sognare e condurci per mano nell’immaginario poetico di principi e magiche fanciulle. Tra musiche e cori sublimi, si delineano a poco a poco tutti i personaggi, interpretati con sicurezza e vigore: è evidentemente una storia che i bambini amano e hanno fatto propria. Ne dominano la trama, l’avvicendarsi degli accadimenti, ma soprattutto i cori. Sembra incredibile che un gruppo scolastico di bambini si possa sentire così  a proprio agio in un’opera tanto alta, ma questa talvolta è la magia del teatro della scuola: tradurre in gioco qualsiasi storia, far innamorare i bambini della musica e fargliela cantare con la più totale disinvoltura”.

“Le scene si susseguono avvincenti – prosegue il comitato -, sorprendenti, di un’intensità appassionante, e ci parlano di un grande gesto d’amore che le insegnanti hanno fatto a questi bambini: li hanno nutriti con la bellezza e con la poesia , tanto da renderli capaci di restituirci con altrettanto impegno e devozione la storia che hanno imparato e la musica che hanno conosciuto e che non dimenticheranno mai più.
Serenità e spensieratezza, sicurezza ed armonia sono gli ingredienti che questi bambini hanno messo nel loro pentolone magico, regalandoci uno spettacolo straordinario, scene corali grandiose, battute accorate e gioiose, cori perfetti e un impianto scenico luminoso curato nei minimi dettagli, vivace e condito a tratti da un pizzico di ironia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.