Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al parco arrivano i nuovi giochi: sono adatti anche ai bambini diversamente abili

Più informazioni su

GROSSETO – Nell’ambito del piano di riqualificazione del parco giochi cittadino di viale Einaudi a Grosseto, parte di un più ampio piano di recupero e manutenzione delle risorse verdi fortemente voluto e attuato dalla amministrazione comunale, l’associazione BrucoBaleno Onlus ha voluto dare un contributo tangibile per rendere questa area ludica accessibile anche ai bambini disabili.

L’intervento, infatti, che prevede l’inserimento di nuove attrezzature in sostituzione di quelle vecchie o non più utilizzabili, grazie al contributo della BrucoBaleno, che secondo un proprio principio fondante non prevede la elargizione diretta di somme di denaro ma unicamente l’acquisto di materiali o macchinari, garantirà anche la realizzazione di una altalena specificamente progettata per minori disabili, che sarà installata a cura della ditta Fam di Grosseto.

“Come amministrazione il nostro impegno è quello di rendere le risorse verdi grossetane e le strutture ludiche all’aperto sempre migliori e soprattutto fruibili da tutti – dichiarano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore ai Lavori pubblici Riccardo Megale -. Un pronto abbattimento delle barriere architettoniche ancora presenti della nostra città è nella maniera più assoluta uno dei nostri imperativi più urgenti: la riqualificazione del parco di via Einaudi si inserisce in un programma pensato e attivato per consegnare a tutti i nostri cittadini delle aree verdi  che possano essere vissute in maniera completamente soddisfacente, e soprattutto, ripetiamo, da tutti. È il regalo che vogliamo fare a Grosseto e a tutti i piccoli grossetani”.

Questo rappresenta un piccolo ma significativo passo verso la diffusione e l’attuazione di politiche e prassi fortemente inclusive che consentano gradualmente di eliminare le barriere, spesso anche solo psicologiche, ancora largamente esistenti all’interno delle nostre città.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.