Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Entusiasmo Grosseto. Ceri: “Grazie ai giocatori e ai tifosi. Adesso pronti per la D” fotogallery

GROSSETO – Tanto entusiasmo alla festa del Grosseto, organizzata da società e tifosi alla Cava di Roselle. Sorrisi, brindisi e anche battutine sul mercato che verrà tra i tanti tifosi presenti e i giocatori biancorossi, con la testa chiaramente al calciomercato. Presenti i due portieri, Nunziatini e Cipolloni, oltre a tre quarti di difesa con Ciolli, Gorelli e Pizzuto. E poi Zagaglioni, Vanni, Andreotti, Boccardi, Villani, Consonni e Pierangioli, con tanto di stampelle. Raito e Camilli sono stati tra gli ultimi ad arrivare: il primo acclamatissimo, con la battuta sempre pronta, il secondo è stato l’unico a presentarsi con la camicia bianca.

Presenti anche le formazioni giovanili, premiate sul palco dal Conte Max, mattatore della serata, supportato dal rapper Eddy. Per loro targhe ricordo fatte fare dai ragazzi della Curva Nord per una stagione assolutamente da ricordare. Targa ricordo anche per la prima squadra, che ha vinto il campionato senza mai soffrire più di tanto, gettando anche le basi per il futuro. “Voglio ringraziare i miei compagni – ha detto il capitano, Andrea Ciolli – per aver creduto da sempre in questo obiettivo ed essersi dimostrati davvero dei grandi giocatori in campo e nello spogliatoio”. Una stagione rimasta nel cuore anche di chi non è riuscito a gioire nel giorno della matematica conquista del primo posto. “Ci tengo a dire grazie a questi fantastici tifosi – ha spiegato Giacomo Vanni – soprattutto per l’affetto che mi hanno dimostrato dopo l’infortunio subito a Massa Marittima. Quel giorno mi hanno dedicato diversi cori e nei giorni successivi mi sono arrivati tantissimi messaggi e attestati di stima. Spero vivamente di rimanere e di continuare a lottare per questa maglia e per questa città”.

L’applauso più grande però è arrivato quando sono stati chiamati sul palco i due artefici di questa stagione: Mario e Simone Ceri. Applausi convinti, di ringraziamento, ma anche di voglia di continuare a portare in alto con orgoglio il nome di Grosseto. “Questa stagione – ha detto il presidente Mario Ceri – ci ha dato tantissime soddisfazioni e per questo ci tengo a ringraziare giocatori, allenatori e tifosi. Adesso dobbiamo costruire una squadra che possa assestarsi in serie D senza rischiare”. Una squadra che dovrà essere rinforzata ma non stravolta. “Ho sempre creduto nell’ossatura principale delle mie squadre, sin da quando ho cominciato con il Roselle. Decidere chi deve rimanere e chi no – ha detto Simone Ceri, vicepresidente dell’Us Grosseto – non è certo facile, ma adesso valuteremo insieme al direttore sportivo e costruiremo sicuramente una squadra in grado di lottare anche in serie D. Questa sera però voglio ringraziare principalmente i tifosi per esserci stati sempre vicini. Io vengo da lì, e mi considero sempre uno di loro, per questo spero di toglierci insieme ancora tante soddisfazioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.