Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Balneari al lavoro per ripulire la spiaggia: «Sarà tutto pronto per il fine settimana» fotogallery

GROSSETO – «Stiamo lavorando alacremente per farci trovare pronti per il fine settimana» Simone Guerrini, presidente provinciale Fiba, i balneari di Confesercenti, interviene sulla enorme quantità di legna, tronchi e alberi interi, che ieri sera è stata trascinata da una mareggiata sulle spiagge di Marina di Grosseto.

«Ieri mattina, alle 10.30, sono cominciati ad arrivare i primi rami. In principio sembrava che il mare li trascinasse verso Castiglione della Pescaia, nel pomeriggio e nella notte però la mareggiata li ha scaraventati sulla spiaggia di Marina di Grosseto, nella zona nord» afferma Guerrini.

«Noi abbiamo dovuto smontare una 60ina di ombrelloni, sino alla quarta fila. E il problema è comune a molti colleghi». Sei Toscana è già al lavoro nella zona più colpita per raccogliere i rami e accatastarli nelle zone di spiaggia libera, da cui poi verranno rimossi «Stiamo lavorando tutti perché Marina sia pronta per accogliere i turisti questo fine settimana, che dovrebbe essere il primo di bel tempo. Al momento sono al lavoro tre mezzi di Sei Toscana e ne sta arrivando un quarto, credo da Castiglione della Pescaia».

«Purtroppo è andato in fumo il lavoro di giorni – prosegue Guerrini titolare anche del Bagno Moby Dick -: dovrà tornare la ruspa per spianare, dovremo risistemare ombrelloni e lettini. Insomma una situazione di emergenza che stiamo cercando di tamponare nel più breve tempo possibile per farci trovare pronti per il week-end. Non è la situazione di tre anni fa come quantità, ma, a differenza di allora, qui abbiamo alberi interi spiaggiati. Sono già venuti Giancluca Conte, che è il responsabile delle spiagge di Sei Toscana, come anche i rappresentanti del demanio e dell’amministrazione. Al momento non so ancora quale sia la situazione a Marina di Alberese, mentre so che il centro è stato colpito molto meno rispetto alla nostra zona. Chiediamo all’amministrazione e alle istituzioni il massimo sostegno per affrontare questa situazione di emergenza, dirottando qui il più alto numero possibile di mezzi e uomini per ripulire».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.