Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Contro lo spopolamento sull’Amiata nasce una nuova cooperativa di comunità finanziata dalla Regione

CASTELL’AZZARA – «A Castell’Azzara sarà presentata venerdì 17 maggio la locale cooperativa di comunità e ci sarà anche l’assessore alla presidenza della Regione» a farlo sapere una nota della Regione.

«La cooperativa di comunità Ecosistema Comunale di Castell’Azzara è una delle venticinque realtà, per altrettanti progetti, in ventitré diversi comuni – spiega la nota – che la giunta regionale ha deciso di finanziare a dicembre 2018 mettendo a disposizione complessivamente un milione e 200 mila euro: per contrastare lo spopolamento di aree oggi marginali e riattivare uno sviluppo economico che nel tempo è venuto. C’è chi ha deciso di puntare sul turismo sostenibile o sulla valorizzazione dell’ambiente e dei prodotti gastronomici locali».

«C’è chi rilancia la creazione di reti e chi prova ad utilizzare internet e la banda ultralarga, che grazie anche alla Regione è arrivata o sta arrivando anche nei borghi più sperduti – prosegue la nota – così sono nate e nascono occasioni di lavoro, si mettono insieme attività economiche che da sole non avrebbero più la forza di andare avanti, si investono anche gli utili in spazi ricreativi e servizi di pubblica utilità ai residenti, a partire magari dagli anziani».

L’inaugurazione della sede di comunità della cooperativa di Castell’Azzara, alla presenza anche del sindaco, è prevista per le 16.30, in via Dante Alighieri 46.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.