Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tucci: «Il mio no è una critica all’intero bilancio, non alla manutenzione delle strade»

CINIGIANO – “La contrarietà del mio voto non era alla messa in sicurezza delle strade, ma al bilancio complessivo del comune di Cinigiano” risponde così il candidato sindaco della lista “Noi per Cinigiano”, Serena Tucci, alle accuse del sindaco uscente Romina Sani relativamente ai lavori, per 100mila euro, sulle strade comunali.

“Mi preme fare una brevissima precisazione su quanto dichiarato dall’attuale sindaco in riferimento alle modalità di esercizio di voto della sottoscritta all’ultimo Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 10 Maggio – afferma Tucci- ultimo anche del quinquennio che va concludendosi: Sani mi ha attribuito, non tanto velatamente, un disinteresse per la situazione della viabilità nel nostro territorio, strumentalizzando il mio voto contrario, in asse peraltro con la posizione espressa dall’intero gruppo di minoranza, a una variante del bilancio previsionale avente appunto ad oggetto la destinazione di 100.000 per la sistemazione delle strade”.

“Il voto contrario del nostro gruppo, del quale sino al 26 Maggio prossimo continuo a far parte – sottolinea la candidata – era chiaramente indirizzato al bilancio nel suo assetto complessivo e si pone in linea con un disaccordo già da noi espresso in precedenza, a causa di alcune scelte poco condivise circa la ripartizione di alcune voci di spesa”

“Questo – afferma Tucci – certo non si traduce in una contrarietà né di principio né di fatto alla risistemazione delle strade del nostro Comune, vi pare mai possibile poter essere contrari? Ma era e rimane solo espressione di una critica al documento contabile nella sua interezza. Vale la pena in proposito forse contestualizzare ancor meglio l’episodio, ricordando che il nostro gruppo è reduce da un intero quinquennio di ostracismo apodittico a tutte le proprie proposte, alcune delle quali di grande ricaduta per la collettività, come la riduzione della Tari sulle seconde case, la rinegoziazione delle tariffe con Estra Gpl, la riduzione delle tariffe dell’acqua, ma che , sempre ‘grazie alla maggioranza in carica’ non sono risultate meritevoli neppure di qualche minuto di ponderata riflessione”.

“Vorrei tuttavia rassicurare gli elettori e i governanti -conclude Tucci- che qualora la lista ‘Noi per Cinigiano’ dovesse uscire vincente da questa tornata elettorale il consiglio comunale sarà, per quanto ci riguarda, luogo di confronto costruttivo e di seria collaborazione nell’interesse della comunità tutta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.