Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#Amministrative2019 Limatola: «I giovani e la scuola sono al centro del nostro programma»

ROCCASTRADA – “Costruire una scuola nuova è sempre un fatto straordinario, è un investimento importante per il futuro di una comunità e un buon modo di impiegare il denaro pubblico” a dirlo il sindaco uscente e candidato per il secondo mandato, Francesco Limatola.

“A Ribolla la scuola – prosegue Limatola – era più che necessaria e in questi anni abbiamo lavorato con il massimo dell’impegno per dare una risposta concreta a quanto promesso alle famiglie. Il finanziamento di 8 milioni e 280mila euro è arrivato, si tratta del più grande finanziamento pubblico ottenuto nella storia dal Comune di Roccastrada. È necessario adesso assumere un altro impegno: lavoreremo per garantire l’ingresso in classe ai ragazzi il 7 aprile del 2021, di ritorno dalle vacanze Pasquali.”

“La scuola e il futuro dei nostri giovani sono gli snodi fondamentali del nostro programma elettorale per i prossimi anni – sottolinea il sindaco uscente – l’impegno che prendiamo con la popolazione, se i cittadini ci daranno di nuovo fiducia, è quello di garantire la qualità e l’accessibilità della scuola. Manterremo la sostenibilità delle attuali tariffe del trasporto scolastico, così come le quote della mensa scolastica e le tariffe del nido e dei servizi estivi che abbiamo attivato negli anni precedenti per le fasce di età 3-6 anni e 6-14 anni. Altra cosa importante è il servizio pre e post scuola già sperimentato nel plesso di Sticciano: lo estenderemo a tutti i plessi scolastici a partire da settembre 2019”.

“La nostra è un’idea di scuola inclusiva – conclude Limatola – che tenga conto dei bisogni di tutti i bambini; un luogo in cui oltre allo studio, ci sia attenzione al tema dei diritti, del dialogo e del rispetto reciproco. Una scuola di cittadinanza. Il Comune sarà attento ai bisogni dei giovani: ha dato grandi risultati la sperimentazione dell’attività educativa di strada per intercettare i bisogni sociali e socio-educativi dei ragazzi. Per questo la replicheremo su tutto il territorio. Lavoreremo, inoltre, per ampliare l’offerta dei centri estivi per bambini e dei centri di aggregazione per i giovani. Vogliamo favorire la nascita di queste realtà nei paesi, in collegamento con Kaos Kreativo di Roccastrada, che intendiamo rafforzare. Un’attenzione particolare sarà riservata ai bambini autistici con i laboratori sportivi e artistici.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.