Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tour completo delle Vie Cave il giorno di Pasqua: riapre il “Cammino del Londini”

Più informazioni su

PITIGLIANO – Importante obiettivo raggiunto dal Comune di Pitigliano per migliorare l’offerta turistica locale: con la collaborazione dell’Unione dei Comuni, è stato riqualificato e ripristinato il cammino del Londini che finalmente riaprirà al pubblico dal giorno di Pasqua, domenica 21 aprile, per visite libere.

Il recupero del cammino del Londini consentirà non solo di percorrere una via che era rimasta inagibile per anni, ma anche di mettere in collegamento tutte le vie Cave di Pitigliano e di promuoverle in un unico “Tour delle vie Cave”. L’intervento di riqualificazione ha interessato non solo i percorsi ma anche la cartellonistica: questa settimana saranno installati tutti i nuovi cartelli, all’ingresso e alla fine di ogni sentiero, con le relative informazioni necessarie per l’escursione. Nelle prossime settimane. Inoltre, saranno posizionate le nuove frecce direzionali con la tempistica per percorrere ogni sentiero. Il progetto è stato seguito in tutte le sue fasi dall’assessore del Comune di Pitigliano, Alessio Celata.

Percorrendo il cammino del Londini, che si snoda da Pitigliano su un percorso di 20 minuti circa, si possono raggiungere due punti di particolare interesse: l’antico mulino che appare al visitatore una volta superato il ponte sul fiume Lente e, 200 metri dopo, a sinistra, la bella cascata del Londini in un contesto ambientale di straordinario pregio.

Le vie cave sono una creazione degli Etruschi, grandi camminamenti a cielo aperto tagliati all’interno della roccia tufacea. Questi lunghi corridoi, all’ombra della fitta vegetazione, hanno maestose pareti che possono superare i 15 metri di altezza. Il microclima degli ambienti consente la vita a muschi, licheni e felci. Il fondo è segnato in molti tratti dagli zoccoli degli asini che per secoli hanno transitato come mezzi di trasporto. Oltre ad essere strategiche vie di comunicazione, le vie Cave erano un sistema efficace di protezione. 

Il tour delle vie Cave è lungo 10 chilometri circa e richiede 3 ore di tempo per essere percorso: si parte da piazza Garibaldi, dall’ufficio informazioni turistiche, e passando dalla scalinata della Selciata si effettua la passeggiata panoramica intorno al paese fino al cammino del Londini, dal quale è possibile arrivare alla via Cava dell’Annunziata. Si prosegue con la via Cava di San Giuseppe, poi la via Cava di Fratenuti e la via Cava Madonna delle Grazie. Risalendo per  la via Cava Poggio Cani si raggiunge la porta di Sovana, per rientrare nel centro storico di Pitigliano, fino a piazza Garibaldi. Particolare attenzione è riservata al Museo archeologico all’aperto Alberto Manzi, che non rientra nell’anello delle vie Cave ma può essere raggiunto una volta arrivati alla via Cava della Madonna delle Grazie.

Info: ufficio informazioni e accoglienza turistica, piazza Garibaldi 12, Pitigliano.

Mail: iat@comune.pitigliano.gr.it  0564 617111. L’ufficio turistico sarà aperto il giorno di Pasqua dalle ore 9 alle 12.30; il giorno di Pasquetta dalle ore 9 alle 12 e 30; il  25 aprile e il 1° maggio dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 e 30 alle 18 e 30. E durante la settimana, nei giorni dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 e 30 alle 18 e 30. La domenica dalle 9 alle 12 e 30 (foto Marco Tisi).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.