Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Sul territorio manca un distributore di carburante». Ok della Regione alla nuova stazione di servizio

CASTELL’AZZARA – «Il piano appena approvato dalla giunta regionale prevede di modificare la destinazione d’uso di un’area piccola e periferica del demanio civico, in località bivio di Terni, per consentire la realizzazione di una stazione di servizio, come richiesto dal comitato usi civici di Selvena sulla base del comune sentire della popolazione locale» a farlo sapere una nota dell’amministrazione separata dei beni di uso civico di Selvena.

«L’amministrazione separata dei beni di uso civico di Selvena, nel comune di Castell’Azzara – spiega la nota – informa i cittadini che in data 8 aprile la giunta regionale ha approvato il piano di valorizzazione delle Terre civiche presentano dal comitato. La relativa documentazione è pubblicata sul sito internet http://www.asbucselvena.it ed è disponibile nella sede dell’Ente, in via Aldobrandeschi 67 a Selvena. L’amministrazione separata dei beni di uso civico è una realtà molto importante che gestisce 1200 ettari di terreno nella frazione di Selvena».

«Tra gli inconvenienti che rendono difficoltosa la vita quotidiana della popolazione di Selvena, infatti – sottolinea la nota – vi è quello dell’assenza di un distributore di carburante, e ciò comporta spostamenti particolarmente fastidiosi per una frazione in cui vivono molti anziani. L’area destinata a stazione di servizio si trova lungo la strada di accesso a Selvena, al bivio con le provinciali che conducono a Castell’Azzara e nella provincia di Siena. L’esigenza di realizzare la stazione di servizio è così sentita che è stata oggetto di unanime pronunciamento in ripetute assemblee. Con il mutamento di destinazione di questa piccola area marginale del demanio civico sarà possibilie ottenere il beneficio tanto atteso e, non ultimo, creare sul territorio un’occasione di lavoro».

«L’atto della giunta regionale – conclude la nota – consente all’amministrazione separata dei beni di uso civico di Selvena di avviare le procedure per l’affidamento in gestione a un soggetto idoneo individuato mediante bando pubblico».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.