Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il pattinaggio torna a “casa”: è festa per la nuova pista fotogallery

GAVORRANO – Taglio del nastro per l’inaugurazione della nuova pavimentazione della pista di pattinaggio. Una grande festa con oltre 100 persone tra atleti e famiglie a seguito, complice un sole primaverile in un clima familiare e un’atmosfera tutta frizzante per la felicità di essere «finalmente tornati a casa», come ha detto Francesco Madormo, presidente dell’Asd Pattinaggio Artistico Gavorrano.

Dopo la dichiarazione d’inagibilità per motivi di sicurezza a maggio dello scorso anno, un ringraziamento dell’associazione sportiva va soprattutto alle società di Follonica, Castiglione della Pescaia e Grosseto che hanno ospitato gli atleti in quasi un anno di esilio forzato, alle tante famiglie che non hanno mai abbandonato la società gavorranese, sostenendo di tasca propria i tanti viaggi forzati in altri comuni e all’amministrazione comunale di Gavorrano che ha cercato di risolvere il problema in tempi più stretti possibili.
Da oggi, la chiusura degli impianti resterà un ricordo e i pattinatori possono finalmente tornare ad animare il parco pubblico di Bagno di Gavorrano.

«Oggi non è solo la festa per l’associazione ma per tutta la comunità – ha detto Andrea Biondi, sindaco di Gavorrano, sottolineando il ruolo fondamentale che svolgono le attività sportive nella comunità -. Abbiamo cercato di dare una risposta più celere possibile; la nostra amministrazione si è insediata a giugno e a dicembre abbiamo affidato i lavori, ma questo è solo un tassello di un progetto che vogliamo realizzare per strappare questo parco pubblico dal degrado. Purtroppo negli ultimi anni si sono susseguiti atti di vandalismo e manifestazioni di disagio. Questo luogo va recuperato, quindi lo considero un primo atto e non finisce qui perché abbiamo un progetto attuativo e già approvato per rifare anche il nuovo campo da tennis, gli spogliatoi e il rifacimento dei marciapiedi intorno al parco pubblico. Prometto – ha concluso – che nei prossimi anni ci impegneremo di valutare anche la copertura della pista».

«Devo dire che sono un po’ commosso – ha aggiunto Daniele Tonini, assessore allo sport – perché avendo vissuto la chiusura della pista, sono particolarmente contento di essere qui oggi e poter dire che in qualche modo abbiamo dato una risposta importante a tutta la comunità. E’ giusto che questa “cittadella dello sport” torni a vivere, dalla piscina alla pista e le nuove strutture sportive che nasceranno qui. Sicuramente è un traguardo importante ma non sarà l’ultimo».

Presente all’inaugurazione, oltre alle famiglie, tanti cittadini, la presidente onoraria della società Patrizia Roggi, le rappresentanze delle associazioni comunali e dei comuni limitrofi, anche il presidente provinciale Uisp, Sergio Perugini, che ha ribadito l’importanza della non-migrazione dei ragazzi e la realizzazione di impianti sportivi. «E’ una cosa importantissima -ha detto – e mi piacerebbe vedere realizzato anche i campi da tennis. La Uisp non può che essere vicina a questi nuovi impianti e la sistemazione dei giovani atleti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.