Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La tecnologia entra a scuola in aiuto dei ragazzi con bisogni “speciali”: al via Ausilioteca

FOLLONICA – “Ausilioteca” è il nome del progetto, il primo del suo genere in Italia, presentato questa mattina da Valentina Esposito, presidente dell’associazione Abilmente Onlus, che prevede il potenziamento dell’apprendimento didattico e l’inclusione degli studenti diversamente abili o con bisogni educativi speciali, facendo leva sulle potenzialità di ciascuno studente.

Abilmente progetto Ausiotelica Follonica

Il progetto prevede due anni di sperimentazione e coinvolgerà circa 1700 studenti follonichesi tra le scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Follonica 1, dell’Istituto Comprensivo Leopoldo II° di Lorena e della Scuola Paritaria Regina Elena.
Attraverso l’utilizzo di software didattici innovativi di Edizioni Centro Studi Erickson, che l’associazione ha donato questa mattina alle scuole della città, a partire dal nuovo anno scolastico sarà potenziata la didattica andando incontro ai bisogni educativi speciali e migliorando la qualità del fare scuola a beneficio di tutti.
Il progetto prevede inoltre la formazione di 25 docenti, i quali gestiranno le modalità di intervento individuando obiettivi concreti, nel rispetto di ogni singolo contesto classe con le sue specificità. L’associazione fungerà da coordinatore del progetto mentre le scuole gestiranno i singoli interventi in autonomia.

Nello specifico l’obiettivo di “Ausilioteca” è compensare le difficoltà di lettura, scrittura e calcolo favorendo l’autonomia, stimolare la fantasia, la creatività, il linguaggio e l’abilità, potenziare lo sviluppo cognitivo motivazionale e la concentrazione visiva e motoria, costruire relazioni per facilitare la comunicazione, quindi facilitare lo studio individuale favorendo il raggiungimento dell’apprendimento in piena autonomia indipendentemente dalla condizione specifica.
«Il concetto chiave è proprio questo – ha spiegato Valentina Esposito – non si fa un intervento mirato a uno studente con disabilità o un disturbo specifico, ma si fornisce uno strumento unico che porta tutta la classe allo stesso livello. Questo è il vero concetto di inclusione sociale che la nostra associazione sta cercando di portare avanti».

Grazie alle iniziative organizzate da Abilmente Onlus nel corso dello scorso anno, in cui ha cercato di trasformare l’esperienza personale del presidente in un’opportunità per la comunità, a meno di dodici mesi dalla nascita dell’associazione, si concretizza quindi il primo grande progetto.
«Siamo riusciti a creare una forte rete sul territorio – ha aggiunto la presidente -, con realtà e persone capaci di accogliere esigenze diverse dando valore al concetto di “insieme per fare la differenza”». Il progetto “Ausilioteca” è stato accolto con entusiasmo dall’amministrazione comunale e dalle dirigenti scolastiche ed è stato reso possibile con il sostegno di Soroptimist International Club Follonica e Colline Metallifere, da Unicoop Tirreno sezione Soci Follonica e Castiglione della Pescaia e dall’Asd Team Impero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.