Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Follonica nel Cuore” scende in campo: prime indiscrezioni sul candidato sindaco

FOLLONICA – Al quadro elettorale follonichese si aggiunge un altro pezzo. Oltre ai due candidati finora ufficializzati, il sindaco uscente Andrea Benini per il centrosinistra e Massimo Di Giacinto per il centrodestra, ci sarà anche un’altra lista civica a correre verso il municipio.

La terza lista in campo sarà “Follonica nel Cuore”, il movimento civico già formato lo scorso autunno in previsione delle elezioni amministrative comunicherà ufficialmente nei prossimi giorni il nome del proprio candidato.

«Stiamo completando gli ultimi accordi – spiegano -, che includono anche un giro nelle varie associazioni per vedere chi è disponibile a credere nel nostro progetto che abbiamo già avviato da tempo».

Il nome del candidato che rappresenterà la lista “Follonica nel Cuore” alle amministrative ancora non è certo. Potrebbe essere Aldo Iavarone, già assessore nel Comune di Castiglione della Pescaia e fondatore del movimento, ma sono in corso anche delle trattative con il consigliere comunale uscente Francesco De Luca, il quale da tempo ammette di non escludere una sua candidatura.

«Abbiamo parlato con Francesco de Luca – spiega Iavarone – e stiamo capendo se si trova una sintesi tra il nostro gruppo e il suo. Vedremo».

La volontà di proporsi al servizio della città rispetto alle forze politiche già in campo nasce dalla necessità di puntare soprattutto su due aspetti. I due principi di base della lista civica sono, infatti, l’ambiente e il turismo. «I nostri principi fondamentali – dice Iavarone – sono l’ambiente e il turismo. Infatti, la nostra battaglia principale è sull’impianto di depurazione di Follonica. Non è possibile che una città piena di turisti debba sopportare continuamente quest’odore oltre all’impianto dell’inceneritore di Scarlino che per anni ha influito sulla vita dei cittadini di Follonica. Insomma, a noi l’ambiente sta estremamente a cuore oltre al tema del turismo».

«Follonica – conclude -vive di turismo e bisogna incentivarlo. Il sindaco aveva promesso un milione di presenze mentre negli ultimi anni sono sempre state in decrescita. Prima di tutto bisognerebbe creare un brand turistico della città di Follonica. perché deve essere la città trascinatrice per tutta la provincia di Grosseto».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.