Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Venerdì del Territorio: al via il nuovo ciclo di incontri pubblici tra Comune e cittadini

GAVORRANO – «Continuano i Venerdì del Territorio a Gavorrano, una serie di incontri che permetteranno di approfondire molte tematiche relative al patrimonio territoriale delle aree interne. Tali iniziative sono strettamente connesse al rinnovo del Piano Strutturale e del Piano Operativo del Comune» a farlo sapere una nota del Comune.

«Le aree interne – fa sapere il Comune in una nota – costituiscono i tre quinti del territorio nazionale e sono molto di diversificate da nord a sud, ma hanno tutte caratteristiche simili: grandi ricchezze paesaggistiche, distanza da grandi agglomerati urbani e dai centri di servizi e immense potenzialità di sviluppo coniugando innovazione e tradizione. Gli incontri sono previsti tutti i venerdì, dal 22 marzo al 12 aprile, nella Biblioteca Comunale di Gavorrano alle ore 17,00 e sono strutturati in modo da permettere l’analisi del tema delle aree interne e calarlo nel caso “Gavorrano” per focalizare punti di forza e di debolezza del nostro territorio».

Nella prima giornata, il 22 marzo è previsto un intervento di Rossano Pazzagli dell’Università del Molise, che, intervistato dalla giornalista Giulia Sili, introdurrà il tema delle aree interne parlando della storia delle campagne tra declino e rinascita territoriale. Il 29 marzo è in programma un evento all’interno del Progetto Tesori di Famiglia promosso dalla sezione Soci Coop Unicoop Tirreno Colline Metallifere e patrocinato dal Comune di Gavorrano sull’attualissimo tema delle cooperative di comunità, strettamente connesse con lo sviluppo economico delle aree interne.

Il 5 aprile Albino Caporale, dirigente della Regione Toscana, affronterà il tema dell’identità territoriale e sviluppo locale cercando di dare indicazioni sugli strumenti che gli enti locali e le popolazioni possono utilizzare per avviare politiche di rinascita culturale ed economica. Per ultimo il 12 aprile l’architetto Rita Monaci illustrerà il patrimonio territoriale del territorio di Gavorrano.

“Visto il successo degli incontri dei Venerdì del territorio legati al Piano Operativo e al Piano Strutturale del Comune, dai quali è emerso un interesse molto forte da parte della cominità locale per la tutela e valorizzazione del proprio patrimonio territoriale, abbiamo sentito l’esigenza di continuare il percorso di approfondimento avviato per quella occasione” afferma il sindaco Andrea Biondi “Soltanto con la consapevolezza da parte di tutti noi cittadini del valore del nostro patrimonio e attraverso il confronto con altre realtà e con gli istituti di ricerca che da anni lavorano su queste tematiche, infatti, è possibile fare in modo di attivare politiche concrete di sviluppo e sostenibilità per il nostro territorio”

“La comunità gavorranese” continua Claudio Saragosa, assessore alle politiche territoriali del Comune di Gavorrano” è risultata molto interessata e molto attenta alla valorizzazione del proprio patrimonio, facendo emergere sensibilità, consapevolezza e volontà di lavorare insieme all’Amministrazione Comunale nellla definizione delle strategie per avviare un processo di sviluppo per Gavorrano per il quale non si può prescindere dall’analisi delle caratteristiche delle aree interne.

Lunedì 1 aprile sempre alle ore 17,00 presso la Biblioteca Comunale è prevista la presentazione del volume di Enrico Borghi Piccole Italie. le aree interne e la questione territoriale con l’autore alla presenza di Andrea Biondi, Sindaco e Claudio Saragosa Assessore alle politiche territoriali del Comune di Gavorrano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.