Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

AquaFilmFestival: anche la Maremma partecipa all’evento internazionale di Roma

PORTO SANTO STEFANO – Daniele Busetto, scrittore e lupo di mare, è stato riconfermato membro scientifico e partner tecnico al Festival Cinematografico sull’Acqua 2019 a Roma

Per il quarto anno consecutivo Busetto, che si definisce il comandante scrittore di Artemare, la sua galleria d’arte dedicata al mare che si trova a Porto Santo Stefano, è stato nominato membro scientifico e partner tecnico della manifestazione internazionale di cinema, incontri e workshop AquaFilmFestival, ideata e diretta da Eleonora Vallone, attrice, giornalista ed esperta di metodiche in acqua.

«L’atteso evento si svolgerà a Roma dall’11 al 13 aprile – spiega Busetto –  alla Casa del Cinema a Villa Borghese, luogo sacrale nazionale del mondo cinematografico, parteciperanno cortometraggi provenienti da tutto il mondo suddivisi in due sezioni a seconda della durata delle opere, nella sezione dei cortometraggi verranno presentati lavori di massimo 25 minuti ed un segmento particolare sarà invece riservato ai cosiddetti “cortini” di un formato al di sotto dei 3 minuti. Il tema principale dell’acqua sarà rappresentato nei suoi molteplici aspetti, da quelli sociali, culturali, ecologici, naturalistici a quelli ingegneristici, energetici e funzionali, economici, ma anche storici, futuristici, sportivi, artistici, estetici, etc».

«Sulla terra ci sono circa 1,4 miliardi di km3 di acqua – aggiunge Busetto – di cui il 97% è contenuto negli oceani. Da essa dipende la storia dell’umanità e la stessa genesi scientifica della vita e al pari dell’aria che respiriamo, essa costituisce la nostra principale fonte di sopravvivenza. L’importanza di questo elemento madre assume innumerevoli forme e implicazioni e rappresenta un’asse portante e continua nelle economie, negli equilibri sociali e nelle identità culturali del pianeta».

«AquaFilmFestival – conclude Busetto –  vuole rappresentare attraverso lo strumento cinematografico e documentale lo straordinario mondo dell’acqua nei suoi diversi valori e nelle diverse funzioni di utilizzo, l’acqua in quanto patrimonio ambientale e principio di vita, l’acqua come fonte di salute e di benessere e l’acqua che è teatro di impegno e di attività per milioni di persone».

Foto di copertina: Giambalvo & Napolitano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.