Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antenna alla Finoria: nasce il “Comitato No tralicci”. «Manifestazione e via legale. Siamo contrari»

GAVORRANO – Pre presentarsi pubblicamente hanno scelto la giornata internazionale dedicata al clima e alla difesa dell’ambiente. Stiamo parlando dei rappresentanti del neonato “Comitato No tralicci a Gavorrano” che stamattina ha fatto il suo debutto incontrando la stampa e fissando la sua agenda.

«Noi siamo un’organizzazione trasversale – spiegano i due copresidenti Gina Redi e Asco Da Giau – siamo apolitici e siamo aperti a tutti i cittadini che hanno a cuore questo territorio e che sono sensibili rispetto allo scempio che riguarda la zona della Finoria. Siamo contro l’installazione della mega antenna nel mezzo del parco della Finoria e di fronte a campeggio che per noi è un bene di inestimabile valore. Siamo anche contro il piano delle antenna predisposto già dal 2014 dall’amministrazione e che prevede dalle otto alle dieci antenne disseminate sul territorio e vicino ai nostri paesi».

«Ci teniamo a dire – continuano – che non siamo un movimento contro la tecnologia, ma pensiamo che questa debba andare di pari passo con la salvaguardia dell’ambiente e la salute dei cittadini».

Tra le prima azioni del Comitato anche quella di intraprendere una battaglia legale contro l’antenna della Finoria. «Ci stiamo consultando con un legale – hanno aggiunto – e pensiamo che ci siano i presupposti per poter chiedere delle verifiche rispetto alla installazione dell’antenna alla Finoria».

Il Comitato ha anche annunciato una grande manifestazione di popolo per sabato 23 marzo alle 16 di fronte al cantiere dell’antenna. «Questa è soltanto la prima iniziativa di una lunga serie – hanno concluso – e invitiamo tutti i cittadini a partecipare per far sentire la propria voce e il proprio dissenso».

Intanto il neonato Comitato ha già creato un gruppo whatsApp (per essere aggiunti si può contattare Gina Redi al 360.427013) e presto saranno a disposizione dei cittadini anche un indirizzo mail e una pagina Facebook.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.