Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sei Toscana compra i crediti di Aisa per oltre 4 milioni di euro

Più informazioni su

GROSSETO – Firmato il contratto di acquisto dei crediti Tia fra Sei Toscana e Aisa. I crediti Tia sono quei crediti vantati dai vecchi gestori del ciclo dei rifiuti: il Coseca a Grosseto mentre ad Arezzo è, appunto Aisa, ma che non sono stati riscossi dai gestori. Questa mattina, nella sede di Sei Toscana, l’amministratore delegato della società, Marco Mairaghi e l’amministratore unico di Aisa, Athos Vestrini, hanno messo le firme sul contratto che prevede l’acquisto dei crediti Tia per importo di poco inferiore ai 4.200.000 euro.

“Sono lieto di aver finalmente raggiunto questo accordo che chiude un lungo periodo di trattative e che dà ulteriore stabilità alla gestione di Sei Toscana – commenta l’ad di Sei Toscana, Marco Mairaghi –. L’intesa firmata oggi, permette inoltre di dare un aiuto economico concreto ad Aisa che è un socio fondamentale della nostra azienda e che rappresenta una delle parti più importanti del territorio in cui Sei Toscana opera quotidianamente. Auspico che nelle prossime settimane possa essere sottoscritto un analogo contratto anche con il socio Sienambiente. A tal fine ho incontrato nei giorni scorsi il presidente della società, Alessandro Fabbrini, con cui sto portando avanti la trattativa. Sono molto fiducioso che questo percorso possa concludersi positivamente nei prossimi giorni”.

“Accolgo molto positivamente questo accordo – dice Athos Vestrini, amministratore unico di Aisa – che mette fine ad una vicenda molto complessa e complicata che andava avanti da tempo. Adesso avremmo sessanta giorni di tempo per definire e concretizzare al meglio la cessione del credito che risulta composto da numerose posizioni”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.