Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano operativo comunale, al via le assemblee pubbliche: «Chiediamo l’opinone dei cittadini»

SCARLINO – Al via le assemblee pubbliche per discutere con i cittadini il piano operativo, adottato durante lo scorso consiglio comunale.

“Il 20 febbraio – chiarisce il Comune in una nota – il consiglio comunale di Scarlino ha adottato il nuovo piano operativo comunale (PO). A seguito della pubblicazione sul bollettino unico della Regione Toscana, dal 6 di marzo i soggetti interessati potranno entro 90 giorni presentare osservazioni. Per favorire la partecipazione, l’amministrazione ha organizzato una assemblea pubblica pubbliche ed un tavolo tecnico per presentare il piano operativo e fornire chiarimenti anche ai fini della presentazione da parte dei cittadini delle osservazioni”.

“Ieri – fa sapere la nota – si è tenuto l’incontro pubblico presso la Sala Consiliare con una buona partecipazione della cittadinanza e di tecnici alla quale erano presenti il sindaco Marcello Stella, l’architetto Patrizia Duccini, responsabile del settore urbanistica e l’architetto, Graziano Massetani, tecnico estensore del piano operativo. L’incontro, oltre ad illustrare le modalità di presentazione delle osservazioni ha fornito chiarimenti ai presenti in merito ai contenuti del piano operativo stesso con particolare riferimento alle norme tecniche di attuazione”.

Il sindaco ha ribadito l’importanza dell’iniziativa: “Ogni atto urbanistico inizia con l’adozione e poi, secondo legge, prima dell’approvazione è soggetto alle osservazioni che qualsiasi soggetto può presentare entro i termini stabiliti sempre dalle norme. Per aumentare le fasi di conoscenza e le occasioni di confronto sul nuovo piano operativo adottato abbiamo messo in calendario questo incontro. L’atto di adozione fa parte di un percorso amministrativo: siamo aperti a raccogliere, con le osservazioni, ulteriori suggerimenti utili al fine di migliorare il lavoro del tecnico incaricato e per raggiungere gli obiettivi che si pongono i cittadini, il tutto in un quadro di sviluppo sostenibile conforme alle normative vigenti e a quelle a noi sovraordinate”.

“L’occasione di oggi – ha detto Stella durante l’assemblea – è per un confronto in cui si dia conto delle ragioni delle scelte, affinché siano quanto più possibile condivise. Per questo è importante la più ampia partecipazione da parte dei cittadini anche perchè la redazione di un piano operativo è una fase importantissima per un intero territorio in quanto è la creazione delle regole su cui un’intera comunità basa la propria crescita e la propria riqualificazione. Prima della scadenza delle osservazioni attiveremo ulteriori simili momenti proprio per favorire al massimo la partecipazione dei cittadini, dei tecnici e agli operatori”.

“Le osservazioni – conclude il Comune – dovranno essere presentate entro e non oltre il termine del 4 giugno 2019 sull’apposito modulo scaricabile dal sito del Comune di Scarlino. Le osservazioni dovranno essere presentate in duplice copia, se cartacea, con le seguenti modalità: invio tramite PEC – posta elettronica certificata, con file formato pdf sottoscritto con firma digitale all’indirizzo “comunediscarlino.protocollo@legalmail.it“, con oggetto “Ufficio Urbanistica – Osservazione al Piano Operativo”;
presentazione a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Scarlino in via Martiri d’Istia, 1 – 58020 – Scarlino (GR) o in alternativa invio per posta, e riportante la dicitura: “Ufficio Urbanistica – Osservazione al Piano Operativo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.