Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il team Tana delle Tigri sbanca alle qualificazioni per gli italiani: otto medaglie e tanta gloria

MONTECATINI – Grande prova dei giovani del team Tana delle Tigri alle qualificazioni per i campionati Italiani svoltosi lo scorso fine settimana a Montecatini Terme organizzato dalla Confederazione Karate Italia.
Nonostante le molte assenze per infortuni e malattie, i pochi selezionati per una gara di livello hanno ben figurato nelle due prove di Kata e Kumite. Nella prova di kata buone prove di Sabrina Soatto sesta su ventiquattro mentre Mario Ferrini, Tommaso e Matteo Russo nella stessa categoria si sono piazzati rispettivamente sesto e quinti a pari punteggio.
Nella categoria 11 anni da Cintura Bianca ad Arancio Alessandro Costanzo in forza da pochi mesi si prende un quinto posto davanti ai compagni Valerio Berogna e Denis Ursu sesti a pari punteggio, mettendosi alle spalle una ventina di cinture più alte.

 

 
Alessia Zauli settima, Daniel Bereza secondo nella prima prova contro cinture più alte,va allo spareggio per il secondo terzo posto non riuscendo di poco a salire sul podio.
Domiziana Noferi e Shantall Brancacho, nella stessa categoria forniscono ottime prove arrivando quinta e terza.
Filippo Della Monaca nonostante l’ottima esecuzione viene penalizzato dai punteggi troppo alti dati ai primi concorrenti arrivando di poco sotto il podio. Armando Sau, in una categoria con oltre trenta bambini arriva sesto.
È andata meglio nel kumite, dove quasi tutti sono arrivati a podio. Denis Ursu Terzo dopo lo spareggio in semifinale con il compagno Valerio Berogna che arriva alla finale affaticato da tre incontri consecutivi senza riposo ed abbandona all’inizio dell’ultimo match, arrivando comunque al secondo posto. Alessandro Costanzo alla prima gara di kumite si ferma ai quarti di finale. Matteo Russo e Tommaso Russo si sono piazzati quinto e terzo dopo una semifinale combattuta punto a punto. Sabrina Soatto vince il primo incontro perdendo di poco i quarti di finale. Domiziana Noferi vince bene il primo incontro ed arriva in finale pareggiando fino a tempo scaduto e perdendo su giudizio arbitrale.
Filippo Della Monaca, nonostante il buon livello in categoria, si destreggia nei vari incontri con esperienza e tattica, chiudendo al momento giusto e senza troppo dispendio di energie, arriva in finale e pareggia un incontro difficile, perdendo su giudizio arbitrale discusso, con il disappunto degli spettatori e dei tecnici presenti. Shantall Brancacho vince in maniera autoritaria tutti gli incontri, arrivando alla finale che gestisce al meglio e si va a conquistare un meritato oro. Alessia Zauli è oro nel Kumite per abbandono in finale dell’atleta avversaria.
Ottima prestazione del team maremmano che porta ai Nazionali Tutti i partecipanti, buona collaborazione dei coach Guido Zauli, Giovanni Russo (logistica e kumite), Tamara Calchetti (logistica e direzione gara), che hanno gestito gli atleti e l’andamento di gara in modo impeccabile. Soddisfazione per il maestro Nevio Sabatini, che ha visto realizzati i sacrifici delle settimane precedenti alla gara ed i frutti del buon lavoro svolto finora.
Tana delle Tigri Torna con due ori, tre argenti e tre bronzi. Adesso testa bassa e concentrazione per le finali di Latina del 23 e 24 marzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.