Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ambiente: «L’amministrazione non combatte l’inquinamento, programma solo nuove cementificazioni»

GROSSETO – «In sede di seconda commissione è stato discusso e presentato lo scorso giovedì, dall’assessore Petrucci, il piano economico Finanziario 2019 settore Rifiuti e Ambiente» a farlo sapere il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle che accusa la giunta di programmare un consumo eccessivo di suolo e chiede, piuttosto, un impegno più serrato di contrasto all’inquinamento

«Pur apprezzando – chiarisce il gruppo – il lavoro tecnico e l’impegno che l’ufficio preposto ha dedicato nel sistemare una serie problemi e conti archiviati dalla vecchia amministrazione, ci ritroviamo nuovamente nella situazione di sottolineare la mancanza, ad oggi, di una politica organica sulla riduzione dell’inquinamento atmosferico coerentemente con quelle che sono le urgenti necessità che il cambiamento climatico impone per la sopravvivenza delle nostre generazioni future. Non possiamo aspettare ancora».

«Dobbiamo programmare e pianificare urgentemente – sottolineano i consiglieri pentastellati – azioni concrete finalizzate a limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2ºC rispetto ai livelli pre industriali, e dobbiamo farlo velocemente. Accade invece che, dopo tre anni di amministrazione Vivarelli, nulla di realmente concreto si sia mosso in tal senso, anzi. Sentiamo frequentemente elogiare azioni finalizzate al consumo di suolo legate a nuove cementificazioni, che trasportano tutto il Consiglio e la città in pieno clima anni ’80. Non abbiamo mai avuto il piacere di ascoltare una sola parola in merito ad azioni concrete e coordinate, che facessero sperare gli abitanti Grosseto circa la riduzione dei fattori inquinanti urbani».

«Il 15 Marzo – conclude il gruppo – tantissimi studenti italiani si uniranno alla battaglia di Greta Thunberg. Greta, la ragazzina che ci riscalda il cuore e ci alimenta la speranza, ricorda che tutti noi adulti, politici e amministratori, abbiamo delle importanti responsabilità sul suo futuro e sul futuro dei suoi coetanei. Dice: ”Faccio sciopero. Lo faccio perché gli adulti stanno sputando sul mio futuro”. “Se i politici non fanno niente, è mia responsabilità morale fare qualcosa, vogliamo un impegno concreto contro il cambiamento climatico! E lo vogliamo subito”».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.