Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Distretto rurale: «La Regione investe 15 milioni di euro. Ora il ministero faccia la sua parte»

GROSSETO – “Risorse che confermano l’impegno della Regione. Adesso il Ministero faccia la propria parte” così il capogruppo del Pd in consiglio regionale, Leonardo Marras, commenta la notizia che saranno presto online due bandi per un totale di 15 milioni di euro dedicati a sostenere l’agroalimentare.

“Bene la notizia dei due bandi che presto saranno pubblicati a sostegno delle imprese dei distretti rurali che progettano e investono nello sviluppo della filiera dell’agroalimentare di qualità – dice Marras – la Regione ha dimostrato da subito di credere nel progetto del distretto e lo stesso hanno fatto amministrazioni, enti ed imprese che hanno aderito con l’obiettivo di fare sistema per valorizzare le nostre risorse più importanti e dare nuovo slancio all’economia”.

“La stessa attenzione c’era da parte del Governo con il ministro Martina – spiega il capogruppo – poi, dall’insediamento del nuovo esecutivo si sono perse le tracce del più ampio piano dei distretti del cibo. Mi appello, allora, ai rappresentanti maremmani in Parlamento affinché si attivino per recuperare la richiesta di adesione del Distretto agroalimentare della Toscana del sud che, probabilmente, è sepolta da qualche parte al Ministero delle Politiche agricole”.

“È fondamentale – conclude Marras – non disperdere il lavoro fatto fino adesso: inserire l’area della Toscana meridionale nel quadro nazionale dei distretti rafforzerebbe l’impegno messo in campo da tutti i protagonisti e aprirebbe ancora maggiori possibilità di sviluppo del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.