Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Erosione costiera, l’annuncio: «Cantieri, via libera del governo. I lavori possono iniziare»

GROSSETO – “Il Consiglio dei Ministri ha sbloccato i lavori per i ripascimenti nella costa toscana”. Lo annuncia l’onorevole Mario Lolini, dopo un colloquio telefonico con l’ingegner Salvatore Corroppolo, dirigente che si occupa del settore, contattato dopo aver sollecitato sulla questione il sottosegretario all’ambiente Vannia Gava.

“Dal Ministero – spiega il parlamentare della Lega- mi avevano assicurato che la procedura si sarebbe sbloccata in tempi rapidi e così è stato, con la presa d’atto del Consiglio dei Ministri e adesso i lavori, molti dei quali da effettuare in regime di massima urgenza, potranno iniziare. Questo a dimostrazione che il Governo è sensibile a questo tema come lo è stato fino ad oggi su altre questioni che hanno riguardato il nostro territorio e, soprattutto, che i risultati si ottengono con i fatti e non con le parole”.

L’onorevole Lolini, inoltre, ha parlato anche della vicenda della direttiva Bolkestein che è stato un tema di dibattito nella sede di Cna. “Il Governo – spiega Lolini- è riuscito a garantire una proroga di 15 anni per l’Italia e, di conseguenza, per i gestori degli stabilimenti balneari del nostro territorio. Adesso c’è la richiesta di andare ad un superamento di questo limite e giungere all’esclusione delle coste italiane da quanto previsto dalla direttiva, salvaguardando le migliaia di imprenditori che da decenni si occupano della stagione balneare. Noi – prosegue Lolini- siamo d’accordo ed il Ministro Centinaio lo considera una priorità. Ad oggi, però, c’è un limite: l’Europa. L’attuale Commissione su questo tema è rimasta sorda alle richieste del nostro Paese. Occorre, quindi, che ci sia un cambio di maggioranza alla guida dell’Europarlamento per arrivare ad una modifica della direttiva. E qui giocheranno un ruolo fondamentale i cittadini. Se la Lega potrà governare assieme agli alleati in Europa, siamo convinti che l’obiettivo verrà raggiunto”.

Sulla questione interviene anche il segretario provinciale della Lega, Andrea Ulmi. “Come partito siamo attenti alle sensibilità delle strutture turistiche locali – sostiene Ulmi- per questo l’onorevole Lolini ha lavorato ancora una volta alla soluzione dei problemi. Ci sono temi come quello dei ripascimenti su cui si è lavorato con il Governo, e il nostro partito, tra quelli di centrodestra, è l’unico che fa parte dell’esecutivo e può decidere e fare senza dover lanciare proclami utili solo a ottenere un po’ di visibilità, e temi, come quello della Bolkestein, su cui abbiamo bisogno che i cittadini diano forza con il loro voto a chi, come la Lega, è pronta ad andare in Europa per chiederne il cambiamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.