Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Protesta dei cittadini: «I fondi per l’alluvione sono stati spesi male»

Più informazioni su

ALBINIA – A sei anni dalla raccolta fondi, è stata realizzata l’area attrezzata a servizio della pista ciclabile che, dopo l’alluvione, aveva necessità di essere riqualificata. La scelta dell’ubicazione dell’area attrezzata, però, solleva le perplessità di alcuni cittadini che non la ritengono idonea per l’eccessiva vicinanza a un grosso impianto di fognatura e la prossimità al cavalcavia che congiunge Albinia con il tombolo di Giannella.

“A sei anni dalla raccolta fondi post alluvione – spiegano Lorenzo Ciaramella e Marco Comandi – il progetto per la riqualificazione della pista ciclabile finalmente vede la realizzazione, grazie all’impegno e alla tenacia dell’associazione “Incontriamoci” di Albinia, che non solo ha messo a disposizione le competenze progettuali, ma ha seguito il lunghissimo iter burocratico. E per questo,come cittadini, non possiamo che ringraziare tutte le persone che si sono prese carico di portare a termine l’oneroso lavoro”.

“Esprimiamo però forte perplessità sulla scelta dell’area, di competenza comunale, inadeguata anche per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini – aggiungono Ciaramella e Comandi – infatti, non solo si trova davanti allo sgrigliatore e alle pompe di sollevamento della pubblica fognatura, con i problemi dei continui miasmi, ma è anche adiacente al cavalcavia dov’è concentrato tutto il traffico pesante e, in caso di “mancato stop”, neanche possiamo immaginare quello che potrebbe succedere”.

“La nostra vuole essere una segnalazione assolutamente propositiva – concludono i due cittadini – affinché le problematiche esposte vengano prontamente risolte dagli organi comunali competenti, individuando un’area più sicura ed appropriata”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.