Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banchetto di Rifondazione: «In gilet giallo contro le criticità alla stazione. Petizione a Rfi»

FOLLONICA – Da tempo la stazione di Follonica è sotto l’attenzione del dibattito cittadino per alcune criticità che devono essere migliorate. Per questo il circolo follonichese di Rifondazione comunista ha allestito «un banchetto informativo, ieri mattina, all’angolo tra la piazza della Stazione e via Golino».

Durante l’iniziativa i militanti del circolo hanno vestito un gilet giallo «per attirare l’attenzione di passanti e curiosi. In effetti decine di cittadini hanno firmato la nostra petizione che faremo avere a RFI, la società che gestisce la nostra stazione, e, per conoscenza, al sindaco Andrea Benini. In particolare si chiede il miglioramento di tre aspetti: 1. L’apertura della biglietteria nel fine settimana. Il sabato e la domenica la biglietteria è chiusa. E’ vero che il biglietto si può comprare online, ma non tutti gli utenti sono avvezzi all’uso di internet. Quindi, se le macchine automatiche non funzionano, cosa che è successa in passato, come documentato nei giorni scorsi dalla stampa locale, si deve comprare il biglietto sul treno, ma con una maggiorazione di spesa».

«2. La riapertura dell’ascensore. Da oltre un mese l’ascensore non funziona. E la riapertura è prevista per marzo. Troppo tardi per chi ha esigenze personali o di trasporto. E’ vero che chi ha disabilità può richiedere il giorno prima l’intervento del servizio aggiuntivo, però a volte le necessità di partenza sono improvvise e non c’è tempo per pianificare l’intervento speciale. 3. Rispetto per il parcheggio dei portatori di handicap. Troppo spesso chi non ha bisogno lascia il proprio mezzo nel parcheggio speciale per i disabili. Invochiamo il rispetto dei cittadini e, se c’è bisogno, il controllo da parte della Polizia Municipale. E’ una questione di civiltà!» conclude il partito della Rifondazione comunista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.