Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Zagaglioni: “Delusi e amareggiati. Domenica occasione d’oro per riscattarci” fotogallery

GROSSETO – Il giorno dopo l’uscita dalla Coppa Italia, il Grosseto si guarda allo specchio. Nonostante il primo posto in campionato e i 5 punti di vantaggio sul Fucecchio, nelle ultime quattro partite i biancorossi hanno ottenuto 1 vittoria, 1 pareggio e 2 sconfitte, evidenziando una mancanza di cattiveria sotto porta e una fatica eccessiva a fare gol. Ad analizzare la situazione è Jacopo Zagaglioni, metronomo del Grosseto di Miano e anima dello spogliatoio unionista.

“Siamo delusi e amareggiati – spiega Zagaglioni – perché tenevamo alla Coppa, sia noi sia la società. Abbiamo dato il massimo dell’impegno creando molto ma senza riuscire a concretizzare. Purtroppo è un periodo che fatichiamo particolarmente a trovare il gol. Adesso però la testa va al campionato sapendo di non poter più sbagliare: dobbiamo lavorare, stando con i piedi per terra, e soprattutto aumentare la concentrazione perché sennò, come abbiamo visto, possiamo perdere contro chiunque. Siamo a più cinque sulla seconda e l’obiettivo rimane quello di vincere il campionato e salire in serie D. Oltretutto domenica le nostre rivali avranno scontri diretti importantissimi e per noi la partita contro il Cecina rappresenta un’occasione d’oro per reagire subito e riprendere la marcia”.

Importante, però, sarà trovare il giusto approccio alla partita. Il Grosseto ha dimostrato ormai di essere un diesel, partendo piano e venendo fuori soprattutto nella ripresa. Ma se nei primi quindici minuti gli avversari segnano, come successo ieri o a Fucecchio, la strada rischia di farsi estremamente difficile. Per questo contro il Cecina la partenza dovrà essere di quelle importanti, vista l’occasione ghiotta per cancellare la partita di Coppa, al di là del modulo o di chi scenderà in campo. Per non trasformare le due sconfitte in una mini crisi servirà l’aiuto di tutto il gruppo, soprattutto di chi là davanti deve crescere ulteriormente per cattiveria e aggressività. Il momento per dimostrare maturità è arrivato: le prossime tre partite contro Cecina, San Marco Avenza e Cuoiopelli sveleranno al Grifone il suo destino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.