Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Condizionatori a scuola «Lavoro doveroso. Il nuovo progetto delle elementari ha fatto perdere anni»

ORBETELLO – «Ancora una volta dobbiamo assistere all’autocelebrazione del Sindaco per lavori del tutto ordinari e doverosi come quello dell’installazione di normalissime pompe di calore nei locali del’ITC di Albinia che ospitano provvisoriamente i bambini delle elementari» a parlare è il gruppo consiliare Pd Area Riformista, che interviene in merito all’annuncio fatto nei giorni scorsi dall’amministrazione lagunare.

«Oltretutto l’Amministrazione si è mossa in modo contraddittorio – dicono i consiglieri lagunari – perchè inizialmente aveva suggerito al Comitato dei genitori di promuovere una raccolta fondi per poi acquistare le macchine e donarle al Comune, tanto da patrocinare la manifestazione “Scuola in festa” del 14 aprile scorso organizzata per tale scopo. Dopo che i fondi sono stati raccolti, l’Amministrazione ha cambiato indirizzo e ha detto al Comitato che le macchine le avrebbe pagate il Comune. In realtà, poiché si tratta di spese per interventi su una struttura di un Istituto di scuola superiore, tali spese competerebbero, per legge, alla Provincia, con la quale il Comune avrebbe dovuto stipulare una convenzione, come per l’Alberghiero, in cui si stabiliva che il Comune avrebbe anticipato le risorse».

«Comunque – conclude la nota – l’Amministrazione ha fatto il minimo che potesse fare, anche in considerazione del fatto che i tempi per la realizzazione della nuova scuola elementare si sono allungati a dismisura per la scelta, del tutto discutibile e solo politica, operata dall’attuale Giunta di voler modificare il progetto iniziale, e ciò ha fatto perdere anni. Dunque di cosa ha da vantarsi il Sindaco?»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.