Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Clorofilla si prepara alle serate finali presentando #solounminuto

Più informazioni su

GROSSETO – Clorofilla, prima delle serate finali in programma a Firenze dall’11 al 13 novembre allo Spazio Alfieri, presenta insieme a #solounminuto, la sezione omonima nata per volontà di Lorella Ronconi all’interno del festival promosso da Legambiente.

Sabato 10 novembre alle 16.30 alla Sala Pegaso (ingresso libero), Lorella Ronconi ed Emanuela Fallani racconteranno l’esperienza della pagina #solounminuto, che ha raggiunto quasi 10.000 followers in un anno e che sta ricevendo attestazioni in tutta Italia. La pagina denuncia la cattiva educazione, la mancanza di rispetto dimostrata in questi ultimi anni dai conducenti di auto verso le persone con disabilità. #solounminuto è una campagna culturale, di “auto”educazione/sensibilizzazione a sostegno dell’autonomia-mobilità-cultura-accessibilità delle persone diversamente abili nelle loro città.

“Ognuno di noi è attore – racconta Lorella Ronconi – ma anche spettatore, ci piacerebbe, tutti assieme, arrivare a ri-flettere (attraverso le foto, le immagini, i video) per diventare pensatori, “produttori” di buon senso e rispetto civile l’uno per l’altro. Il connubio con il Festival Clorofilla ci è sembrato il giusto passaggio, il cinema, il cortometraggio è forma di comunicazione espressiva rilevante, è anche fonte artistica di coinvolgimento sociale, quale migliore luogo che la creatività “cinecortoraccontata”.

Per il concorso cinematografico sono stati selezionati 12 cortissimi, tra cui uno proveniente dalla Spagna, che hanno accettato la sfida di raccontare e raccontarsi in un minuto o poco più.

I corti che si vedranno sabato 10 novembre in Sala Pegaso sono: “90-60-90” di Barbara Medina De Francisco, “Qui una volta sola” di Salvatore Insana, “What is love” di Cristian Nevola, “Teddy Bear” di Hermes Mangialardo, “Un giorno di luglio” di Hermes Mangialardo, “Caffè” di Simone Bianchi, “Poemotus 1915” di Marco Di Gennaro, “Vegetable Choice” di Luca Fornasiero, “Portiamo la scuola dove non c’è” di Gianmarco D’Agostino, “It seems a game for kids” di Alessandro Marinaro, “Amelia” di Nicholas Bertini, “Mamma mia” di Joe Inchincoli
In apertura sarà proiettato il corto “Che fine ha fatto l’inciviltà?” Di Delio Colangelo e a chiudere la maratona di cortissimi il pluripremiato “Cani di razza” di Riccardo Antonaroli e Matteo Nicoletta.

Nella giornata di sabato sarà anche premiato il vincitore della sezione #solounminuto con l’alberello in rame riciclato e fotogrammi di pellicola e una pergamena.

La giuria del Clorofilla 2018 è composta per questa sezione da: Lorella Ronconi, Emanuela Fallani, Flavia Musella, Federico Raponi, Rossella Cascelli, Massimiliano Marcucci, Raffaella D’Alise. Un ringraziamento particolare va a Donatella Bigozzi e al personale della Provincia per la disponibilità della sala che è stata messa a disposizione gratuitamente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.