Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bomba d’acqua sulla zona nord della provincia: la strada si trasforma in un fiume. Colture allagate e negozi danneggiati fotogallery

SCARLINO – La campagna tra Castiglione della Pescaia e Follonica è stata sicuramente la più danneggiata dall’ondata di maltempo di ieri sera. Una bomba d’acqua che si è riversata sulla zona di Punta Ala, Pian d’Alma, del Puntone sino a Follonica. Questa mattina la strada che collega le località di mare era completamente allagata, specie nella zona del bivio per Cala Violina «Un fosso ha esondato – afferma il sindaco di Scarlino, Marcello Stella – creando problemi ai poderi e danni alle colture». Tra le zone danneggiate Portiglioni e la zona davanti al porto, al Puntone. ad esondare, in questo caso, proprio il fosso Portiglioni. Danneggiata anche la struttura Cala Felice, a causa dell’acqua che, a gran velocità, defluiva verso il mare. Ma anche la zona del retro porto. «È stata una bomba d’acqua» prosegue Stella che sta effettuando da questa mattina un sopralluogo con protezione civile, Vab, Bandite e operai del comune.

A Follonica al momento la situazione è sotto controllo «I sottopassi sono tutti aperti e transitabili – precisa il vicesindaco Andrea Pecorini – ieri sera abbiamo chiuso quello di via massetana sino all’una di notte, grazie al presidio Vab, ma quando la situazione si è normalizzata lo abbiamo riaperto». Alla scuola di via Varsavia una classe è stata chiusa e i bambini trasferiti in un’altra aula a causa di infiltrazioni dal soffitto, mentre alla scuola di via Palermo alcuni genitori hanno portato via i figli perché temevano l’esondazione del Petraia «In realtà la situazione è assolutamente sotto controllo, le vasche di laminazione sono a posto e il Petraia non presenta criticità» prosegue Pecorini che da questa mattina è in giro con il sindaco, Andrea Benini per fare la conta dei danni «Questa volta non ci sono stati danni alla vegetazione» conclude.



A Castiglione della Pescaia la situazione più critica è quella di Punta Ala: «Ad essere colpita è stata la parte bassa -sottolinea il sindaco Giancarlo Farnetani – dove si trovano diverse attività commerciali, quella zona più bassa, che da via delle Dogane va verso la strada provinciale, la parte nord del Comune. Al momento è in corso il sopralluogo degli operai dei Comune per valutare i danni».

(Foto di Mario Filabozzi)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.