Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parte il camper di Zia Caterina: Kikkohome riceve la benedizione di Padre Bernardo fotogallery

La casa viaggiante per i bambini affetti da disabilità motorie dovute a patologie oncologiche ha ricevuto la benedizione da padre Bernardo. Leonardo Marras: “Il taxi home regala un sogno al di là della cura e del supporto”; Stefania Saccardi: “Un progetto per l’inclusione e il disagio sociale”;  Zia Caterina: “Verremo dove ci chiamerete, in pellegrinaggio d’amore”

Più informazioni su

FIRENZE Il sogno di zia Caterina si è realizzato, il taxi home è pronto per viaggiare con la benedizione di padre Bernardo. Kikko home, così si chiama il camper, un arcobaleno di colori dove ogni supereroe rappresenta un piccolo malato, accompagnerà i bambini affetti da disabilità motorie dovute a patologie oncologiche. E un progetto di resilienza attiva itinerante.

Questa mattina, di fronte allimponenza della basilica di San Miniato al Monte, nella solennità del momento, mentre padre Bernardo spargeva lacqua santa, tutti i convenuti si sono uniti in un grande cerchio per formare un sole di speranza e recitare una preghiera. Un vettore di luce, speranza e amore, così padre Bernardo ha definito Zia Caterina, ringraziandola per limpegno e la passione, stimolo e speranza per tutti.

Con Milano 25 – ha detto Caterina Bellandi – offro un passaggio ai piccoli supereroi malati, con il camper accompagnerò il taxi nei viaggi lunghi e darò una casa dove i bimbi potranno giocare e passare momenti spensierati. Un sogno nato tanti anni fa, forse diciassette, quando il mio amore stava morendo. Stiamo cercando di fare un cammino condiviso ha concluso Caterina e il pastorale che mi accompagna ne è un simbolo, per gioco vuole significare il nostro bisogno di sostegno quando ci capita di inciampare. Si tratta di un progetto in divenire, dove andremo? – si chiede Caterina – verremo nelle vostre case, parcheggeremo al Meyer, verremo dove ci chiamerete, in pellegrinaggio damore, dove cè bisogno di riposare.

Il progetto è stato possibile grazie alla solidarietà di molte persone che hanno sostenuto Milano 25 Onlus, raccogliendo quasi 63mila euro, cifra che, insieme al contributo concesso dalla Regione, è stata utilizzata per realizzare questo grande sogno di supporto sociale. I bambini seguiti da Milano 25 Onlus e da Zia Caterina sono infatti, nella maggior parte dei casi, in cura presso il reparto di Chirurgia ortopedica oncologica del CTO di Firenze o presso il reparto di Neuro-oncologia infantile dellospedale pediatrico Meyer e sono affetti principalmente da tumori celebrali e osteosarcomi ossei, patologie che, oltre a essere ad alto rischio, causano disabilità importanti.

Kikkohome

E una grande occasione per tutti quei bambini che con lei intraprendono un viaggio che spesso risulta un sogno – ha detto il consigliere regionale Leonardo Marras  -. E bello che questa carovana possa dare qualcosa che va oltre la cura, il supporto e la fatica che le famiglie possono sentire nel periodo della malattia. Marras ha ricordato che zia Caterina dal marzo scorso è ambasciatrice toscana della solidarietà nel mondo.

Uniniziativa che arricchisce e valorizza il nostro sistema di accoglienza di bambini che hanno bisogno di cura al Meyer ha detto lassessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi . E un progetto per linclusione e il disagio sociale. Zia Caterina con il suo camper porta il ricordo e il cuore di tanti bambini che con lei non scompaiono mai.

In particolare, il progetto è dedicato a Francesco, chiamato amorevolmente Chicco, che la zia ha visto morire due anni fa. I genitori verranno dalla Sicilia proprio per guidare quel camper e dare inizio al nuovo progetto Chicco Home.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.