Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Amiata Piano Festival chiude in bellezza: ritornerà anche nel 2019. Uscito il nuovo cd

CINIGIANO – Quattro grandi concertiste hanno coronato il lungo weekend di musica dell’Amiata Piano Festival. Domenica 2 settembre al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR) la serie “Dionisus” ha chiuso in bellezza con la violinista Mihaela Costea, la violista Anna Serova, la violoncellista Silvia Chiesa e la pianista Alessandra Ammara che hanno conquistato il pubblico suonando alcuni capolavori di Brahms, Debussy, Castelnuovo-Tedesco e Molinelli.

Spettacolare l’inaugurazione di giovedì 30 agosto. La presenza sul palcoscenico del Forum di ben quattro pianoforti grancoda Fazioli ha permesso di eseguire i Concerti per due, tre, quattro tastiere e archi di Bach. Applausi calorosi per tutti gli interpreti: i pianisti Maurizio Baglini, Gianluca Luisi, Andrea Padova, Marco Scolastra, Marcello Mazzoni e i Solisti Filarmonici Italiani di Federico Guglielmo.

Grande successo anche venerdì 31 agosto per il Gala del pianoforte che ha visto protagonisti sei pianisti: Davide Cabassi, Tatiana Larionova, Jin Ju, Marco Inchingolo, Axel Trolese e Maurizio Baglini. Una serata resa indimenticabile dalle loro intense interpretazioni di musiche che spaziavano da Gershwin a Shostakovich, con speciali tributi per gli anniversari di Rossini, Debussy e Bernstein.

Sabato 1 settembre standing ovation per l’Italian Saxophone Quartet di Federico Mondelci, Davide Bartelucci, Pasquale Cesare e Michele Paolino, con Simone Zanchini alla fisarmonica. L’ensemble ha fatto rivivere le emozioni delle più amate musiche da film di Morricone, ma anche delle canzoni di Gershwin e dei tanghi di Piazzolla, con alcuni brillanti fuori programma.

Da segnalare, infine, le gradite degustazioni, durante l’intervallo di ciascun concerto, dei vini della Cantina ColleMassari.

Maurizio Baglini, fondatore e direttore artistico della rassegna musicale sostenuta dalla Fondazione Bertarelli, ha annunciato due importanti novità. Prima di tutto sono già fissate le date dell’edizione 2019: 1 giugno (Concerto Anteprima); 27/28/29/30 giugno (Baccus); 25/26/27/28 luglio (Euterpe); 29/30/31 agosto, 1 settembre (Dionisus); 6/7 dicembre (Concerti di Natale). Inoltre è finalmente disponibile l’atteso secondo CD della serie Live at Amiata Piano Festival pubblicata dall’etichetta Decca. L’album comprende il Quintetto op. 163 di Schubert e il Quintetto op. 44 di Schumann, con il Quartetto della Scala, la violoncellista Silvia Chiesa e il pianista Maurizio Baglini.

Prossimi appuntamenti: 8 e 9 dicembre 2018 (Concerti di Natale).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.