Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità: «Prosegue la mobilitazione». Convocata un’assemblea pubblica con i sindaci

FOLLONICA – Terza tappa del viaggio nella sanità provinciale, Con Cgil Cisl Uil che, insieme ai rispettivi sindacati di categoria dei pensionati Spi, Fnp e Uilp, martedì 9 luglio incontrano i cittadini della zona nord nella sala del Consiglio comunale di Follonica, i via Bicocchi.
All’incontro sono stati invitati a partecipare i sindaci di Follonica (Benini), Scarlino (Stella) e Gavorrano (Biondi).

«Questo – spiegano le tre forze sindacali – è oramai il terzo incontro che organizziamo dopo aver annunciato la mobilitazione provinciale per chiedere migliori servizi sul territorio. Purtroppo, nonostante il recente incontro con il direttore generale Enrico Desideri, non vediamo motivi per interrompere la mobilitazione e non posiamo che manifestare la nostra insoddisfazione. Nonostante alcuni piccoli passi in avanti, infatti, a cinque anni dalla delibera 1235/2012 che prefigurava la riorganizzazione ella sanità territoriale, siamo ancora molto distanti dal colmare il gap di infrastrutture e servizi previsti. Come dimostra il fatto che ancora deve partire la realizzazione delle Case della salute, che i tempi di attesa per visite e prestazioni sono ancora troppo lunghi – a partire da quelle di oculistica che superano i 12 mesi – che ancora è di là dall’essere pienamente operativo il progetto che unifica il momento della prescrizione e della prenotazione presso il medico di famiglia saltando il Cup. Per questi ed altri motivi – concludono Cgil, Cisl e Uil – continueremo a battere la provincia per informare e mobilitare le persone».

L’assemblea sarà introdotta da Fabrizio Milani (Cisl), presieduta da Claudio Renzetti (Cgil) e le conclusioni verranno affidate a Gianni Baiocco (Uil).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.