Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Start: storie di vita, storie di impresa: ospite della sesta puntata Maria Cristina Squarcialupi

Più informazioni su

SIENA – Dopo il successo della prima edizione è tornato il format tv prodotto dal Confindustria Toscana Sud Media Lab “START: Storie di vita, storie di impresa”, un viaggio nel cuore dell’economia del territorio in cui viviamo, alla scoperta di aziende molto spesso fondate nel dopoguerra e che hanno vissuto un percorso sempre in crescita, con più passaggi generazionali.

Nello studio allestito nella splendida cornice della sede di Siena di Confindustria Toscana Sud, gli ospiti ripercorreranno insieme a Virginia Masoni il loro vissuto umano e professionale, le scelte, la nascita e la crescita delle loro aziende. In programma dieci nuovi appuntamenti: le puntate andranno in onda ogni venerdì alle ore 21 ed in replica il sabato alle 14.30 e la domenica alle 21.30 su Canale 3 (visibile sui canali 12 e 95 del Digitale Terrestre).

La diretta della puntata sarà visibile anche in Diretta Streaming sul sito di Canale 3 e sulla pagina Facebook di Confindustria Toscana Sud, dove saranno disponibili On Demand tutte le puntate.

Ospite della scorsa puntata è stato Fabio Bruttini, Amministratore Unico di Co.mo.l.a.s., azienda nata con un altro nome nel 1929 ed acquistata nel 1961 dalla famiglia Bruttini, che l’ha ribattezzata con l’attuale denominazione. Bruttini ha raccontato in studio di come, da quel momento, l’azienda abbia conosciuto una crescita esponenziale, riuscendo nel corso degli anni ad imporsi sul mercato nazionale grazie ad una professionalizzazione del lavoro, in grado di rispondere alle domande della clientela. Bruttini ha parlato della filosofia e delle mission su cui Co.m.o.l.a.s. da sempre basa le sue solide fondamenta, in particolare dell’impegno nell’individuazione dei migliori produttori di legname in tutto il mondo, per poter selezionare materia di qualità e realizzare prodotti affidabili, e della struttura del lavoro aziendale, supportata da personale qualificato e da attrezzature all’avanguardia, in modo da soddisfare le richieste dei clienti con precisione e tempestività, con servizi mirati e personalizzati.

Nella puntata di domani sera sarà ospite in studio Maria Cristina Squarcialupi, Vice Presidente di Unoaerre, da sempre specializzata nella produzione di oreficeria e gioielleria, vero e proprio marchio di riferimento nazionale soprattutto per le fedi nuziali, ma anche nella realizzazione e nella distribuzione di prodotti in argento dal prezzo accessibile, rivolti per lo più ad un pubblico giovane. Oltre che nel settore orafo per le fedi e oreficeria tradizionale, l’azienda è oggi leader anche nella produzione di catene ed accessori in ottone per la moda, l’accessorio e il bijoux per prestigiosi marchi nazionali ed internazionali, che utilizzano i prodotti di Unoaerre per la finitura e il completamento delle proprie creazioni. Squarcialupi ha parlato anche dell’altra azienda di famiglia, la Chimet, nata come divisione interna della Unoaerre.

L’ospite ha spiegato la mission di Chimet, e cioè recuperare e affinare metalli preziosi quali oro, argento, palladio, platino, rodio, rutenio e iridio dagli scarti delle industrie elettroniche, fotografiche, galvaniche, farmaceutiche, chimiche, petrolchimiche, nonché orafe in modo da agevolarne il riciclo nella produzione di oreficeria, catalizzatori, film spesso e prodotti chimici.

Appuntamento quindi domani sera, venerdì 15 giugno, con l’intervista a Maria Cristina Squarcialupi visibile dopo la messa in onda, così come tutte le altre puntate di “START”, anche sulla pagina YouTube di Confindustria Toscana Sud.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.