Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Studenti al lavoro in Comune: realizzati un allarme digitale e una app per la Asl

GROSSETO – Si sono appena conclusi due progetti rivolti agli studenti grossetani e organizzati dal Sed del Comune di Grosseto, Servizi informativi. Il primo è il progetto “Internet of things”, che è consistito nella realizzazione di un prototipo di un sistema di allarme, tramite l’uso della scheda Arduino.

Protagonisti i ragazzi della classe III C SIA dell’istituto Fossombroni di Grosseto, che sono riusciti a raggiungere l’obiettivo. L’altro, che ha coinvolto V C dello stesso istituto, è il progetto Asl nel web, che ha previsto lo sviluppo di un’applicazione web con le seguenti tecnologie: html, javascript, css, php, mysql per la gestione delle attività di alternanza scuola-lavoro effettuata dagli studenti dell’istituto.

Anche in questo caso i risultati sono stati eccellenti. Tutto rientra nell’iniziativa “La cultura digitale con il software libero”, al centro di un protocollo d’intesa del Comune di Grosseto con l’Isis Fossombroni.

“Crediamo fortemente nella collaborazione con le scuole grossetane – dicono il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore Giacomo Cerboni – crediamo che portare le eccellenze del nostro municipio fuori dalla struttura, così da farle conoscere agli studenti, sia un input interessante, sia per i ragazzi sia per i dipendenti comunali. Non tutti sanno infatti che l’Amministrazione può contare su una grande squadra che si dedica proprio ai Servizi informativi, garantendo al Comune di essere sempre aggiornato e al passo con i tempi”. La dirigente scolastica Francesca Dini – così come i docenti – è soddisfatta del progetto, che si ripeterà anche in futuro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.