Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Erosione, terminato il ripascimento della spiaggia: «Servono le barriere soffolte» fotogallery

Più informazioni su

SCARLINO – A lavori di ripristino dell’arenile ultimati, la spiaggia del comune di Scarlino appare, per profondità e volume, completamente riparata dalle mareggiate invernali, che avevano visto il mare sopravanzare la pre-duna facendo scomparire l’arenile.

«La movimentazione di 10 mila metri cubi di sabbia, 5 mila concessi dal Comune di Follonica nella zona in cui il vento di inverno ne accumula quantitativi importanti, a ridosso delle abitazioni nei pressi del Petraia-Senzuno e 5 mila dal mare nelle secche entro i 75 mt dalla battigia, è sicuramente un’opera impegnativa ed importante resa possibile dalla collaborazione di diversi soggetti – affermano Meria srl, Cosertur, Geomare srl, Asd Sottovento -. Le autorità competente della Regione Toscana, il Genio Civile, l’Amministrazione comunale di Scarlino, il comune di Follonica e noi concessionari del demanio marittimo».

«Da parte nostra esprimiamo un apprezzamento per il metodo seguito e quindi vogliamo ringraziare l’ingegner Renzo Ricciardi responsabile del genio civile della provincia di Grosseto, Marcello Stella sindaco di Scarlino, Alberto Aloisi assessore al mare del Comune di Follonica – prosegue la nota -. Quello che è stato realizzato pur importante ed indispensabile, efficace al fine di consentire lo svolgimento della stagione balneare 2018 è chiaramente soltanto un’opera temporanea di ripristino che potrebbe essere di nuovo compromessa dalle mareggiate, occorre quindi, proseguendo magari con lo stesso metodo, perseguire l’obbiettivo del ripascimento dell’arenile così come risulta dai programmi del Comune di Scarlino, avvalorato dallo stanziamento di somme da parte della Regione Toscana per la progettazione delle barriere soffolte dal confine con il Comune di Follonica fino al porto del Puntone, così come riferito dai tecnici del genio civile».

«Ci rivolgiamo al sindaco di Scarlino ed alla sua amministrazione chiedendo di continuare a considerare la difesa dell’arenile una priorità, continuando nell’essere parte attiva anche verso la Regione, affinché sia possibile approvare entro la fine del 2018 il progetto esecutivo per la realizzazione delle barriere soffolte. Alle forze politiche presenti in Consiglio comunale, chiediamo un impegno a sostenere questo obiettivo, rendendoci disponibili sin da subito ad un incontro nel corso del quale rappresentare le nostre proposte. All’Amministrazione comunale nel suo insieme proponiamo un dialogo che, partendo dalla valorizzazione di questa positiva esperienza di collaborazione pubblico-privato, metta al centro una valutazione degli strumenti urbanisti vigenti ormai superati da una domanda di fruizione che richiede una strutturazione delle attività balneari meno precaria pari a quelle vigenti nei confinanti comuni di Follonica e Castiglione della Pescaia». Concludono  Meria srl, Cosertur, Geomare srl, Asd Sottovento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.